Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Petiziol (Sportiva): “Il Cagliari ha qualità ma non riesce ad esprimerla”

Il cambio in panchina con Cioffi al posto di Gotti e non solo. Il collega che segue i friulani ci dice la sua sulla sfida della Sardegna A

Per Cagliari e Udinese arriva domani sera un momento rilevante sulla stagione. Il match, in programma domani alla Unipol Domus, non può vedere una delle due squadre sconfitte. In particolare quella rossoblù di Mazzarri. Dell’incontro, valevole per la penultima giornata, del massimo campionato, ne abbiamo parlato col collega di Radio Sportiva, che segue le gesta dei friulani quotidianamente, Lorenzo Petiziol. Ecco cosa ci ha raccontato:

L’Udinese arriva a Cagliari consapevole dell’importanza della gara
Certo che si. Fondamentale per entrambe le squadre. Sul fronte Udinese, ora con il cambio in panchina serve invertire la marcia. Il problema non è il modulo ma la garra di chi è in campo. Rispetto al match con il Milan non credo che ci siano stravolgimenti nell’undici di partenza, come è statpo logoicamente in Coppa Italia. La società, in Serie A da 27 anni, vuole fare il massimo nonostante il salto di qualità manchi.

Ti aspetti una partita di attesa o subito aggressiva da una delle due?
Senza dubbio una gara aperta, che ovviamente l’Udinese non vuole perdere anche se poi qualche giorno dopo la cenerentola Salernitana. Tuttavia bisogna giocare ogni contesa, senza lasciare nulla al caso. Poi, come sempre, sarà il campo al termine dell’incontro, a decretare l’esito finale.

Cioffi sta portando fiducia. Eppure, almeno visto dalla Sardegna, l’esonero di Gotti è sembrato esagerato. È così o no?
Tutti gli esoneri sono figli di una motivazione. L’esonero è arrivato perché da tredici gare la squadra bianconera era abbastanza passiva e concedeva molte ripartenze, come dimostra quanto accaduto dopo il 2-0 a Roma con la Lazio e il 4-4 finale. In campionato non si vince dalla sfida allo Spezia. Cioffi è più esuberante che vuole creare una carriera, mentre Gotti è più tranquillo in panchina, come è nel suo carattere.

In casa friulana ci sono dei giocatori di qualità, Deulofeu in primis
Lui sta molto bene. Un po’ fumoso ultimamente e anche teatrante. Ti dico che a lui non va mai bene nulla. A mio avviso senza Success squalificato, non solo Beto perde il compagno ideale molto fisioc, che tiene la palla e si porta via alcuni difensori creando spazi, ma ne può risentire tutta la squadra.

Mazzarri riuscirà a salvare il Cagliari?
I curriculum non servono mai a nulla. Ma nel calcio di oggi, più che mai, servono le gratificazioni. Guida  una squadra nettamente superiore rispetto alle altre concorrenti, che è in seria difficoltà, ma con un organico che nulla a che vedere con l’attuale classifica. Lui già in passato a sistemare situazioni difficili.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Lui merita la conferma perché ha le palle rosso blu ❤️💙ha sposato quei colori ama la Sardegna e merita, guardare la primavera"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche