Resta in contatto

News

Serie A, super Sassuolo a San Siro: Milan battuto 3-1. Il Bologna vince 1-0 sul campo dello Spezia

Meritata vittoria della squadra di Dionisi che ha reagito con un tris di reti al vantaggio iniziale dei rossoneri

Si avvia alla conclusione la quattordicesima giornata, iniziata venerdì con l’1-1 alla Unipol Domus tra Cagliari e Salernitana. Due le gare giocate alle 15, in attesa di Roma-Torino alle 18 e Napoli-Lazio alle 20.45. La nostra sintesi:

MILAN-SASSUOLO 1-3. Al 6’ Bakayoko, alla prima stagionale da titolare, sfiora il palo alla sinistra di Consigli. Attua bene il fuorigioco la compagine di Dionisi che non vuole esporsi per non subire lo svantaggio. Che però al 21’, sugli sviluppi di un angolo, arriva col il colpo di testa vincente, di Romagnoli. Reazione bellissima degli ospiti, con la conclusione fantastica (traversa-gol) di Scamacca al 24’ che fulmina il rientrate tra i pali Maignan con destro dalla distanza. Al 32’ Kjaer è provvidenziale su Raspadori, poi l’ex Palermo e Roma beffa il suo portiere un minuto dopo, nel tentativo di respingere il tiro di Scamacca. Match ribaltato dai neroverdi, oggi in maglia bianca. Al 36’ il portiere di casa nega il 3-1 a Raspadori, con un grande intervento coi piedi. 45’: Scamacca stacca di testa,  ma mette di poco sul fondo la palla che poteva essere il 3-1.

Leao (11’ della ripresa) sciupa la chance del 2-2. Gli uomini di Pioli, fresco di rinnovo, soffre il palleggio attuato dal Sassuolo. Dentro Messias, eroe di Madrid in Champions, per aumentare il pressing offensivo. Destro troppo angolato di Ibrahimovic e niente pareggio al 22’. Poco dopo (31’) Conclusione potente e angolata di Messias, Consigli devia in angolo. Milan in dieci. Già ammoniti, Romagnoli viene espulso al 32’. Un minuto dopo Maignan salva il 4-1 in qualche modo, intervenendo sul pallone calciato da Berardi. Al 45′ gioco fermo per un braccio di Ferrari, ma niente rigore per i lombardi. Che rimediano in campionato, dopo il ko con la Fiorentina, la seconda sconfitta di fila in campionato. In Serie A il Milan non perdeva in casa da 221 giorni.

SPEZIA-BOLOGNA 0-1. Palo esterno di Arnautovic al 10’, sull’uscita di Provedel. Gran palla tagliata (20’) in area di Reca che per poco non va in rete. Gara molto equilibrata che al 37’ Soumaoro sta per far cambiare ma il suo tiro non va in rete per pochissimo. Altro legno dei felsinei al 44’ da Barrow con una botta di prima intenzione, poi un minuto dopo Arnautovic viene anticipato provvidenzialmente da Erlic un attimo prima di calciare. Anche nella seconda parte della contesa si fanno preferire gli uomini di Mihajlovic a quelli di Thiago Motta che al 12’ obbligano con NZola il portiere ospite ad un difficile intervento. Sfortuna e imprecisione del Bologna.

Ancora palo di Barrow al 17’, poi e poco fortunato Arnautovic che (19’) fa partire un tiro che centra in pieno Nikolaou. Cinque minuti botta di Svamberg dal limite, palo sfiorato alla sinistra di Provedel. A 8’ dalla fine rigore procurato da Nzola (che alza troppo il braccio per bloccare il pallone in area) che porta dal dischetto Arnautovic a siglare un gol di grande rilevanza.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini o un altro l'importante è che vada via GIULINI"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News