Resta in contatto

Approfondimenti

Due anni fa il 5-2 alla Fiorentina, l’apice di un Cagliari formato Europa

Il 10 novembre del 2019 è andata in scena all’allora Sardegna Arena una delle gare più spettacolari degli ultimi anni

APICE. Un Cagliari che di lì a poco sarebbe entrato in crisi, ma che fino a quel momento stava vivendo un sogno ad occhi aperti. Il 5-2 alla Fiorentina di due anni fa segnava una tappa importantissima: i rossoblù eguagliavano le 10 partite consecutive senza sconfitte fatte registrare nel 2006 con Giampaolo in panchina; tornavano a segnare 5 reti in una partita di Serie A come non accadeva dal 2010 contro la Roma; ma soprattutto raggiungevano le 7 vittorie nelle prime 12 partite come solo gli eroi dello Scudetto avevano saputo fare.

LA GARA. Il vantaggio dei sardi arrivò dopo un quarto d’ora dal fischio d’inizio e ad aprire le marcature fu Marko Rog, alla prima rete in maglia rossoblù. Dieci minuti dopo toccò a Pisacane firmare il raddoppio con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Poi al 34′ fu il Cholito Simeone a calare il tris con il gol dell’ex, segnando con uno spettacolare colpo di tacco. Nella ripresa il capolavoro si completò con Joao Pedro al 54′, bravo a sfruttare un assist di Nainggolan, e poi con il Ninja stesso che da casa sua infilò Dragowski con un destro potentissimo al minuto 65.  A nulla valse la doppietta di un ancora acerbo Vlahovic.

28 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
28 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Cagliari-Venezia: le pagelle dei tifosi stroncano la squadra

Ultimo commento: "Esatto, sono i soliti giornalisti compiacenti che non hanno il coraggio di muovere mezza critica contro questo spettacolo indecente."

Cagliari-Venezia: i tifosi hanno scelto la loro formazione

Ultimo commento: "Modulo più adatto con l'abbondanza di centrocampisti che abbiamo, più geometrie di gioco verso gli attaccanti. Se funziona il filtro del..."

(SONDAGGIO) Che voto date al mercato del Cagliari?

Ultimo commento: "3- Un mercato orientato al massimo guadagno senza guardare assolutamente alle esigenze della squadra, comprando giocatori a fine carriera o giovani..."

Luvumbo titolare o “super-sub”? Avete votato così

Ultimo commento: "Sempre dal primo minuto, Zito è in una forma straordinaria, ha classe e verve del vent'enne. Lui e Mokoumbu, sempre dal primo minuto, coadiuvati da..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti