Resta in contatto

Approfondimenti

Cagliari, stasera serve una vittoria: ottenerla può cambiare la stagione?

Un solo successo fino ad ora all’attivo, ovvero quello in casa contro la Sampdoria, troppo poco per la qualità che ha la squadra

Stasera bisogna giocarsela alla grande, ma  soprattutto vincere. Lo impongono la classifica e il momento difficile del Cagliari. Che ha già cambiato allenatore dopo la terza giornata, con Mazzarri subentrato a Semplici. I punti, dopo dieci giornate sono 6. Tradotto: ultimo posto in graduatoria. Ma tutto è ovviamente rimediabile. A patto che la squadra faccia il cambio di passo auspicabile. Che sembra possibile, ma che in realtà non c’è ancora stato.

SALTO IN AVANTI? L’occasione che capita al Dall’Ara è ghiotta. Perché, vincendo stasera ai danni del Bologna di Mihajlovic, si arriverebbe ad essere quindicesimi (agganciando a quota 9 punti Sampdoria e Venezia) e non ventesimi come in questo momento. Ma, come sempre tra il dire (in questo caso scrivere) e il fare, c’è sempre una certa distanza. Insomma tanto passa nella testa dei giocatori del Cagliari, più che dall’avversario. Mercoledì scorso contro la Roma, i rossoblù hanno giocato la migliore partita della stagione, facendo capire di iniziare ad assimilare quello che vuole Mazzarri. Che, a fine gara ha affermato che la prestazione è stata come piace a me all’80%. Siamo stati praticamente perfetti, non meritavamo assolutamente di perdere”.

Ora bisogna confermare questo 80% e cercare di migliorarlo ulteriormente, magari anche con piccoli passi. L’importante è non fare passi indietro E, se verranno fatti, fondamentale farne il doppio in avanti. Ma, come sempre le parole le porta via il vento: ora è il momento di essere concreti. Come ha dimostrato da allenatore con Reggina, Napoli e non solo, Mazzarri. È dunque il momento che, questa concretezza, la mettano in atto anche i giocatori. Che sono quelli che vanno in campo. Nessuno escluso!

74 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
74 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Non credo possa essere Agostini il nuovo ct. Non mi sembra all'altezza."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti