Resta in contatto

News

Anticipo Serie A, rimonta vincente dello Spezia: Salernitana battuta 2-1. Castori a rischio esonero

La prima gara dell’ottavo turno si accende sbloccata dagli ospiti nel primo tempo. Nella ripresa il pareggio dei liguri che poi raddoppiano

Ci sono partite, anche se giocate all’ottava giornata, dove l’importante è non perdere. Lo ha pensato nel primo tempo lo Spezia, sotto di un gol, poi la Salernitana dopo il pareggio ligure. Ma gli uomini di Castori (che ora rischia la panchina) hanno avuto il torto di non chiudere la gara e subire la sconfitta al Picco, per 2-1. Sorride invece Thiago Motta, alla prima vittoria stagionale casalinga, che vede più tranquilla la posizione.

PANCHINE ROVENTI. Siamo all’ottava giornata, ma è innegabile che, in chiave salvezza in palio ci siano punti pesanti che varranno per fine campionato. Liguri a muovere palla, campani pronti ad agire in contropiede. Col passare dei minuti si alza decisamente il ritmo, abbastanza lento in avvio. Al 27’ traversa di Salcedo, che ha esordito pochi giorni fa con l’Italia Under 21, poi la difesa libera il pallone prima che arrivino guai seri per i suoi. Un minuto dopo Kechrida prova la conclusione dalla distanza: palla che sfiora il palo e Belec si salva. Dall’altra parte (38’) fa lo stesso su Simy Provedel, con un super intervento, preludio del gol ospite siglato dall’ex Crotone un minuto dopo, quando insacca sulla sponda di Obi. Gol che sembra accusato dai padroni di casa, che vanno al riposo sullo 0-1.

Si rientra in campo con gli stessi undici per parte, che hanno disputato il primo tempo. Al 6’ il pareggio firmato Strelec su imbeccata da parte di Kovalenko. Altro Spezia dopo la rete. Gli uomini di Thiago Motta ci credono e si propongono maggiormente in attacco: al 10’ Antiste va alla conclusione di testa, con palla di poco a lato. Poi Maggiore sfiora il tap-in in scivolata. Tre minuti dopo Belec si oppone quasi in modo pericoloso su Salcedo, dopo una prima parata di Strelec. Altro intervento (25’) del portiere ospite, su Maggiore ad un passo dal 2-1. Che arriva al 21’ grazie a Kovalenko. Stop e gran botta vincente con un meraviglioso destro. Domina lo Spezia, che esulta dopo 6′ di recupero. Per i bianconeri tre punti pesanti, come pesante è invece la sconfitta della Salernitana.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News