Resta in contatto

News

Mazzarri: “Siamo in crescita, peccato per la beffa finale. Il Presidente mi ha voluto il prima possibile…”

Il tecnico del Cagliari è intervenuto a DAZN al termine della partita. Durante la partita è parso particolarmente sconsolato

Queste le considerazioni di Walter Mazzarri al termine della gara: “Sulla condizione fisica non parlo, non l’ho fatta io la preparazione ed ho rispetto dei colleghi. Se si fa un pressing feroce come nel primo tempo, si spende tanto. Dovevamo gestire meglio, invece avevamo frenesia di verticalizzare. Quando queste partite non si chiudono, si viene beffati. Dispiace perché loro nel finale non sono stati pericolosi“.

Sui gol presi nel finale: “Oggi nel finale abbiamo dovuto inserire Altare all’esordio in Serie A. Ci mancavano tanti difensori, bisognava congelare meglio la partita. Sembrava impossibile regalare così la palla del pareggio, bastava che Lykogiannis tirasse la palla in tribuna. C’è stata inesperienza, specialmente dopo l’uscita di Strootman“.

Sul subentrare: “Il Presidente ha voluto che prendessi la squadra il prima possibile, al di là dei risultati che potessero arrivare in queste prime 3-4 partite. Questo per farmi conoscere il prima possibile la squadra. Si poteva vincere e fare una sosta con entusiasmo. Ora ho più padronanza di questa squadra, il nostro campionato è cominciato oggi e purtroppo non abbiamo vinto“.

Nandez: “Può giocare in tanti ruoli, dove lo metti è pericoloso. Quando difendevamo a quattro, abbiamo impostato a tre. Sono meccanismi semplici. L’unica vera partita sbagliata è stata con l’Empoli, non me l’aspettavo. Oggi ai ragazzi non posso dire niente per il primo tempo, l’unica pecca è stata quella di non chiuderla. La squadra mi sembra in crescita”.

84 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
84 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "Ne uno ne l' altro. Secondo me non deve giocare dall' inizio ne uno ne l' altro. farei giocare Pereiro come falso nove, Desogus e Luvumbo larghi. Poi..."

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "Se Briatore prendesse il Cagliari non sarebbe male… ci pensasse seriamente."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News