Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. La prima gioia di Daniel Maldini e il gol di Brahim Diaz: il Milan vince 2-1 in casa dello Spezia

Pomeriggio storico al Picco. Prima rete nel massimo campionato del nipote e figlio d’arte. Ancora una volta gioca bene ma perde la squadra di Thiago Motta

Tante emozioni nel primo anticipo della sesta giornata della Lega Serie A 2021/2022. Vince 2-1 il Milan, ma ancora una volta lo Spezia ha disputato una grande partita, pur perdendo come fatto contro la Juventus.

TERZA GENERAZIONE A FESTEGGIARE. 4500 giorni dopo l’ultima partita ufficiale di papà Paolo, esordio ufficiale in maglia rossonera per il figlio Daniel che mostra subito personalità e (10’) anticipato da Zoet. Gioca, come ha fatto contro la Juventus, senza timori reverenziali, l’undici di Thiago Motta. Che al 20’, con Nzola, impegna Maignan. Resta il bel gesto dello spezzino, che era però in fuorigioco. Sei minuti dopo punizione di Theo Hernandez col sinistro, palla alta di poco sulla traversa. Gara che viene fatta da Romagnoli e compagni, con i padroni di casa chiusi, ma pronti alla ripartenza veloce e colpire. Soprattutto lo fa con idee e qualità, divorandosi il vantaggio prima dell’intervallo (45’) con Gyasi e Nzola che però inspiegabilmente non calciano in porta, poi Kalulu è bravo a sradicare il pallone a Nzola. Da segnalare al 37’ lo stacco di testa di Rebic, sfera fuori di pochissimo.

Ad inizio ripresa Pioli si affida a Pellegri al posto di Giroud e a Leao per Rebic per cambiare la partita. Cosa che al 3’ della ripresa accade, grazie al colpo di testa potente di Maldini (che sul cross di Kalulu) sovrasta Hristov e insacca. 11’: gran giocata a giro e palo di Leao. Milan in controllo della contesa. Lo stesso Leao si vede la sfera destinata alla porta, respinta in angolo al 16’. Non gioca male lo Spezia, ma sotto porta ci arriva di rado fino al 35′. Botta di Verde col mancino, deviazione sfortunatissima di Tonali che inganna il proprio portiere per l’1-1. Terrificante tiro di Leao, palla fuori d’un soffio al 37′ sul tiro praticamente da fermo. Grande percussione e giocata straripante da parte di Saelemaekers, il quale evita tre avversari, poi scarica palla a Brahim Diaz, tocco col destro e palla che passa sotto le gambe di Zoet, prima di finire in rete. Per il Milan altri tre punti da mettere in cassaforte, con questo 2-1 di sofferenza.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News