Resta in contatto

News

Anticipo Serie A: che emozioni a San Siro nel 2-2 tra Inter e Atalanta

Martinez segna al 5’, poi pareggio e sorpasso orobico con Malinovskyi  e Toloi. Dzeko impatta, Dimarco fallisce il rigore

Si è visto di tutto tra Inter e Atalanta nel  secondo recupero della sesta giornata della Serie A 2021/2022. Alla fine un 2-2 tutto sommato giusto.

SPETTACOLO A SAN SIRO. Che partenza la squadra di Simone Inzaghi. Sfiora l’1-0 al 3’ con Dzeko, poi lo sigla con Martinez due minuti dopo, in mezza rovesciata con palla sotto la traversa. Da applausi il pallone servito da Barella. Reazione orobica al 16’ con la conclusione di Malinovskyi deviata in angolo da Handanovic. Sale l’intensità dei ragazzi di Gasperini, che pareggiano al 30’ con un bolide col sinistro di Malinovskyi e palla in rete per il pareggio. Bel calcio a San Siro, e bergamaschi che ribaltano la sfida al 38’ grazie a Toloi che mette palla in rete con facilità, dopo l’intervento del portiere di casa Handanovic sul tiro di Malinovskyi. Finale in crescendo per gli ospiti, avanti 2-1 all’intervallo decretato da Maresca senza recupero.

Anche a inizio ripresa giocano meglio i bergamaschi, pericolosi al 3’ con la zampata di Malinovskyi (parata da Handanovic) e neanche un minuto dopo di testa con Palomino. Fulmine di Malinovskyi su punizione al 6’e palo, col portiere di casa completamente immobile. Triplo cambio per Inzaghi al 12’ e uno dei tre (Vecino) impegna di testa in una strepitosa parata Musso, il quale evita il 2-2. Spinge forte ora l’Inter. Che pareggia con Dzeko al 26′ . Palla in rete dopo un miracolo di Musso su DiMarco e palla in rete. Può succedere di tutto in questo finale. Alla mezz’ora Maehle con un rasoterra fa la barba al palo, ad Handanovic battuto. Aureliano al Var avvisa Maresca che il fallo con la mano di Demiral (38′) è falloso. Dal dischetto due minuti dopo Dimarco colpisce la traversa. Annullato il gol di Piccoli al 42′. Sei i minuti di recupero,. Dzeko di testa ad un passa dal 3-2. Ma match si chiude 2-2 .

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Questo sondaggio in questo complicatissimo momento lo vedo veramente utile....dovremmo fare propaganda parlando solo ed esclusivamente della partita..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News