Resta in contatto

Approfondimenti

Lo strano destino di Pereiro: gol importanti col Cagliari e l’Uruguay. Ma non c’è spazio in rossoblù

A meno di una decisione diversa domani da parte di Mazzarri, anche domani all’Olimpico contro la Lazio, dovrebbe partire dalla panchina

Per Gaston Pereiro la storia con il Cagliari, è un’altalena. Arrivato in rossoblù il gennaio 2020, esordisce in Serie A il 9 febbraio entrando dalla panchina contro il Genoa. Il primo marzo realizza la sua prima rete con gli isolani (oltre che in Serie A) nella sconfitta per 3-4 contro la Roma. Zenga, poi Di Francesco e Semplici, lo utilizzano poco. Contro il Parma, con Pavoletti e compagni sotto 3-2, segna il 3-3 al 91’, prima del 4-3 di Cerri. Ma ciò non basta per farlo diventare titolare inamovibile anche in questo inizio di campionato.

ALTRE SCELTE? Va in  rete, sempre entrando a gara in corso, due settimane fa, con la maglia dell’Uruguay nelle qualificazioni al mondiale in Qatar tra un anno. Ma al Cagliari il suo destino Come scrive la Nuova Sardegna oggi in edicola, difficile per ora trovare una collocazione a Pereiro. A Mazzarri servirebbe più un Hamsik cagliaritano. Pereiro sarà come al solito il jolly per cambiare la partita in corso d’opera. Non certo quanto l’uruguayano si aspettava.

 

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti