Resta in contatto

News

Anticipo Serie A terza giornata: Venezia corsaro in casa dell’Empoli per 2-1

Henry nella prima frazione e di Okereke nella ripresa, dopo una fantastica giocata, gli autori delle reti del primo successo stagionale dei lagunari

Primo squillo del Venezia in campionato. Dopo le sconfitte con Napoli e Udinese, al Castellani i lagunari battono l’Empoli per 2-1, al termine di una gara che è stata in bilico fino alla fine.

LA CONTESA. Al 13’ vantaggio ospite con Hernry, in scivolata. Palla insaccata col sinistro a due passi dalla porta difesa da Vicario, sull’assist perfetto di Aramu. Il gol, accusato dalla squadra di Andreazzoli, regala serenità agli uomini di Zanetti, ancora pericolosi ancora con Henry (stavolta di testa) al 20’ e con Mazzocchi tre minuti dopo. 32’: Vicario, in uscita bassa, evita un 0-2 praticamente fatto sul tiro di Johnsen, che aveva mandato fuori giri Ismajli. Nel finale di tempo spinge la squadra di casa, ma val riposo concesso dall’arbitro Rapuano di Rimini  dopo 4’ di recupero, sotto di una marcatura.

Nella seconda frazione la reazione dell’Empoli stenta. Da segnalare, al 10’, Cutrone che si lamenta per essere stato ostacolato. Ma dal Var Ghersini di Genova avvisa il collega arbitro attraverso l’auricolare, che la partita prosegue. Attacca l’undici del presidente Corsi, ma lo fa in modo confusionario e al 13’ vede compromessa la sfida contro i lagunari, che raddoppiano con Okereke (sinistro non potente) al termine di una fantastica giocata, dopo oltre 60 metri con palla al piede. Nonostante qualche timido tentativo di Pinamonti e di Di Francesco, la chance di riaprire la gara arriva con un rigore concesso al 43’ (netto fallo di Maenpaa su Henderson in area) e segnato da Bajrami. Ben 7 i minuti di recupero per le speranze Empoli di ottenere il 2-2, che su punizione al 50’ sfiora lo stesso Bajrami.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News