Resta in contatto

News

Italia-Bulgaria 1-1, dominio azzurro che non paga

La prima gara ufficiale dell’Italia dal trionfo europeo, a Firenze contro la Bulgaria nelle qualificazioni a Qatar 2022, si risolve sull’1-1. Azzurri sempre padroni della gara, purtroppo con un dominio sterile. Apre Chiesa (il più in palla tra i protagonisti in campo), pari di Iliev sempre nel primo tempo.

PRIMO TEMPO. Al 12° Insigne va vicino alla porta, poi poco dopo l’ex cagliaritano Despodov rientra da sinistra e calcia sul primo palo: out alla destra di Donnarumma. Poi l’Italia sblocca la gara: Immobile chiude il triangolo con un Chiesa inarrestabile (16°), la conclusione mancina dello juventino non lascia scampo all’estremo difensore. Barella si fa ammonire per un’entrata scomposta (27°), replicato qualche minuto più tardi dall’avversario Yomov. Gli ospiti acciuffano il pari (39°) grazie a un’ottima giocata di Despodov, che salta l’uomo e serve d’esterno Atanas Iliev: 1-1 sotto misura. Check Var per un atterramento in area di Immobile, nulla di fatto. Georgiev è infine bravissimo a negare a Insigne il raddoppio al 44°. Risultato giusto, ma l’Italia ha avuto saldamente in mano la gara.

SECONDO TEMPO. La Bulgaria riparte da un cambio: out Yomov, dentro Delev. Nei primi minuti gli azzurri operano un buon pressing, chiudendo la Bulgaria negli ultimi venti metri. Al 61° ancora Chiesa prova a infilare Georgiev, ma il portiere compie un ottimo intervento con la mano aperta e gli nega il gol. Prevedibile girandola di cambi, però l’iniziativa degli uomini di Mancini (che chiudono pure con un 10-0 sui corner) non dà frutti apprezzabili. Il primo match ufficiale dell’Italia campione d’Europa termina sull’1-1, nonostante il dominio sulla modesta ma coriacea Bulgaria.

TABELLINO.

2 settembre 2021, Firenze, stadio Artemio Franchi, qualificazioni mondiali
Italia-Bulgaria 1-1
Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (64° Tolói), Bonucci (C), Acerbi, Émerson (91° Pellegrini); Barella (63° Cristante), Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile (74° Raspadori), Insigne (74° Berardi) (In panchina: Sirigu, Gollini, Bastoni, Chiellini, Biraghi, Castrovilli, Bernardeschi). Commissario Tecnico: Roberto Mancini.
Bulgaria (4-3-3): Georgiev; Andrea Hristov, Petko Hristov, Antov, Nedyalkov; Kostadinov (C), Vitanov (75° Malinov), Yankov (57° Chochev); Yomov (46° Delev), Iliev (70° Krastev), Despodov (75° Kirilov) (In panchina: Naumov, Mihaylov, Turitsov, Velkovski, Bozhikov, Ilian Iliev, Dimitar Iliev). Commissario Tecnico: Yasen Petrov.
Arbitro: Gozubuyuk (Olanda).
Reti: 16° Chiesa, 39° A. Iliev.
Ammoniti: Barella, Yomov, Tolói, Nedyalkov.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News