Resta in contatto

Rubriche

Milan-Cagliari: le pagelle rossoblù di CalcioCasteddu

La gara disputata a San Siro è appena terminata: analizziamo le prestazioni degli isolani attraverso le nostre valutazioni

Radunović: VOTO 5. Paga lo scotto dato dalla poca abitudine a giocare (non scendeva in campo in una gara di Serie A da quasi due anni). Ha colpe soprattutto in occasione del gol di Tonali facendosi trovare impreparato sul proprio palo

Ceppitelli: VOTO 5. Non è facile arginare un attacco veloce come quello rossonero. E Ceppitelli, che non brilla per corsa e e rapidità, fa fatica come del resto tutto il reparto arretrato

Dal 63° Zappa: VOTO 6. Entra dopo un’ora di gioco permettendo al Cagliari di passare alla difesa a quattro. Quasi mai chiamato in causa, svolge il compito assegnatoli senza particolari sbavature

Godín: VOTO 5. Male El Flaco che perde praticamente tutti i contrasti con Giroud. Il classe ’86 è chiamato a dar di più per far crescere l’intera difesa

Carboni: VOTO 6. La chiusura in scivolata su Leão è da difensore autentico. Non disputa una partita altisonante ma è il migliore della retroguardia rossoblù e spesso si lancia in qualche scorribanda

Nández: VOTO 5,5. Una cosa è certa: il duello che Theo Hernández non è semplice per nessuno. Oggi El Leon non riesce ad essere performante come suo solito in quella che, forse, è la sua ultima partita con la maglia del Cagliari

Marin: VOTO 5,5. Prova ad inserirsi con e senza palla ma viene sempre murato dai difendenti del Milan. Passo indietro rispetto alla prova messa in scena contro lo Spezia

Strootman: VOTO 5. Non riesce ad incidere in mediana. Anzi, è spesso in difficoltà con Tonali e Krunić. Commette anche il fallo di mano che porta al rigore del Milan (poi trasformato da Giroud).

Dal 75° Farias: VOTO 5,5. Mette un po’ di brio anche se ha le valigie in mano. Non è certo, tuttavia, che lascerà la Sardegna in questa strana finestra di Calciomercato

Deiola: VOTO 6. Una delle poche note liete di giornata in casa Cagliari è rappresentata dalla rete di Alessandro Deiola. Fresco di rinnovo contrattuale con il club rossoblù, l’ex Spezia festeggia con un bel gol segnato alla Scala del Calcio

Dall’85° Pereiro: SV

Dalbert: VOTO 5. Dopo aver iniziato bene la stagione, l’ex Inter e Fiorentina si spegne a San Siro prima di far spazio a Lykogiannis

Dal 75° Lykogiannis: VOTO 6. Entra ed è subito pericoloso in due circostanze. Non è contento di aver perso il posto appannaggio di Dalbert e vuole dimostrare a Semplici che può contare ancora su di lui

João Pedro: VOTO 5,5. Prestazione opaca per il brasiliano che, tuttavia, si mette in mostra con un assist al bacio che permette a Deiola di segnare la rete dell’1-1

Pavoletti: VOTO 5. Tanta corsa, come sempre, ma poche occasioni per pungere. Semplici attende un altro attaccante che, una volta arrivato in Sardegna, si alternerà con Pavoloso.

Dall’85° Ceter: SV

Semplici: VOTO 5. Ottima la reazione al gol del vantaggio rossonero ma complessivamente il Cagliari gioca una partita insufficiente. Reparti disuniti e schemi saltati in poco tempo. Tanti meriti all’avversario ma i sardi hanno il dovere di crescere. In attesa di qualche altro colpo dal mercato…

46 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
46 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche