Resta in contatto

News

João Pedro: “Sono pronto a dare risposte importanti”

Ospite della trasmissione “Il Cagliari in diretta” su Videolina, João Pedro ha commentato l’approccio con la nuova stagione tra l’esordio di lunedì e la prossima gara con il Milan

ESORDIO. “Arrivo da due buone stagioni, quest’anno non voglio pormi obiettivi sul numero di gol: penso ad andare in campo e a giocare ogni partita, i conti si faranno alla fine. Sicuramente la rimonta contro lo Spezia è stata importante per la squadra, cominciare col piede sbagliato non sarebbe stato il massimo. Abbiamo giocato una buona partita, creando tante occasioni, siamo stati sfortunati sui loro gol ma anche bravi a riprenderla. Il primo gol? Marin mi cerca spesso con quella giocata, quando ho ricevuto palla ho pensato subito a stoppare e a girarmi per il tiro: non credevo fosse così lontano ma l’azione è andata esattamente come l’avevo immaginata“.

RESPONSABILITÀ. “Credo di essermi preparato alla nuova stagione ancora meglio delle altre volte. Trascorrere le vacanze a Cagliari mi ha aiutato. Sarà un’annata impegnativa, so che avrò ancora di più gli occhi addosso, dovrò dare risposte significative. Contro lo Spezia ho avuto diverse occasioni, il pallone non voleva saperne di entrare, ma fiducia ed equilibrio mi hanno dato quella consapevolezza che prima o poi la chance giusta sarebbe arrivata“.

CONSAPEVOLEZZA. “Il gruppo è forte, basti pensare a quel che abbiamo fatto l’anno scorso, conquistando una salvezza quasi insperata. E poi alla rimonta di lunedì. Ad ogni nuova stagione alcuni giocatori vanno via e ne arrivano altri, ma la base c’è. Dobbiamo acquisire ancora più consapevolezza nei nostri mezzi, lo spirito è lo stesso. Vogliamo ripetere la partita contro il Milan dell’anno scorso: l’avevamo preparata bene indipendentemente dal risultato della partita col Benevento. Abbiamo le nostre qualità, possiamo giocarcela, anche se non sarà facile contro un avversario forte come il Milan. Dispiace per l’infortunio di Cragno, un nostro punto di riferimento, ma con Radunovic siamo in buone mani“.

ORGOGLIO. “Sono diventato il sesto brasiliano con più gol in Serie A, è qualcosa che rimarrà nella storia. Ho superato ora Ronaldo ‘Il Fenomeno’, anche se lui ha giocato molte meno partite di me. Però il mio nome resterà negli annali e questo non può che riempirmi di soddisfazione“.

RINNOVO. “La proposta arrivata da Atlanta non mi dispiaceva, importante a prescindere dal tipo di campionato. Un pensierino l’ho fatto. Poi però abbiamo dialogato con la società e ho dato indicazioni perché desidero rinnovare, esprimendo un segnale chiaro da parte mia. Ho scelto di restare“.

(Fonte: Cagliari Calcio e L’Unione Sarda)

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "io ne ho contato 3 in tutto decenti, con lui in campo"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News