Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera 1, Cagliari: è il momento delle vacanze. Agostini si gode i suoi ragazzi

Difficoltà, play-off non centrati ma anche soddisfazioni per Contini e compagni che hanno anche messo paura ad alcune big

La stagione del Cagliari Primavera si è chiusa ieri pomeriggio in terra Piemontese. Il 2-0 subito dalla Juventus, che va ai play-off, è stato certamente indolore per Boccia e compagni che, non dimenticato, ha visto Agostini prendere in mani il progetto (al posto di Canzi andato a guidare in Serie C l’Olbia) con un gruppo composto di molti ragazzi che per la prima volta si affacciavano a questa categoria, dopo le varie Under.

IL RESOCONTO FINALE. Nelle parole del tecnico la soddisfazione per quanto portato a casa con l’undicesimo posto fnale non manca di certo. Abbiamo disputato una stagione particolare, tutti conosciamo il modo in cui siamo partiti, le prime gare disputate con pochi giorni di lavoro, fino alla lunga sosta che ci ha tolto per un bel po’ ciò che più amiamo ma ci ha anche permesso di iniziare davvero a scrivere questo libro. Dopo la ripartenza penso si sia visto un Cagliari vero, concreto, una squadra solida, con valori importanti, di fatto mai succube di alcun avversario”.

“C’è un po’ di dispiacere per qualche punto perso per strada a causa dell’inesperienza, ma credo che osservando il nostro cammino nel complesso si vedano ampi margini di miglioramento, crescita esponenziale di tanti elementi, partite entusiasmanti, emozioni forti, un futuro che può essere importante. Sono soddisfatto, ma l’obiettivo è e sarà sempre quello di guardare più in alto ambendo ad un miglioramento di quanto fatto in precedenza”.

ORA VACANZE. Si è staccata la fine con l’undicesimo posto finale. Nelle 30 gare giocate il Cagliari ha trionfato 11 volte (fiore all’occhiello i successi contro l’Atalanta campione d’Italia, la Juventus e la Fiorentina al ritorno),7 pareggi e 12 sconfitte. Contro l’appena citata Fiorentina all’andata sicuramente il punto più basso. Dopo la pausa Agostini e la dirigenza programmeranno il futuro. Qualcuno verrà aggregato a Peio nel ritiro della prima squadra, qualcun altro invece andrà all’Olbia in prestito, ma in tanti faranno parte dell’ossatura della prossima stagione. Ovviamente ancora nella Primavera 1.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "No il mercato chiude a fine agosto...😁"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile