Resta in contatto

News

Coppa Italia, il nuovo format non piace: il Venezia palesa il suo malcontento

La grande novità della Coppa non piace a tutti. In particolare, il Venezia ha espresso il suo dissenso attraverso un tweet piuttosto esplicito

Una piccola rivoluzione che non comprende più le squadre minori. La Coppa Italia (La Lega Calcio ha annunciato a fine mattinata lo sponsor Crypto per la finale 2021 Atalanta-Juventus) d’ora in avanti vedrà la partecipazione dei soli club di Serie A e Serie B, escludendo le altre.

Proprio questa esclusione non riscuote grandi consensi: il Venezia ha palesato la propria contrarietà attraverso il suo profilo Twitter, definendo (in inglese) la scelta della Lega Serie A come “incredibilmente stonata”.

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

E poi si lamentano della super lega.

Danilo BG
Danilo BG
4 mesi fa

La Coppa Italia va riformata non escludendo le squadre di lega Pro o ex serie C e le migliori di D.
Bisogna adottare il turno secco sino alla finale compresa, con la novità che le squadre di serie inferiore e più piccole di A giochino sempre in casa contro le più forti.
Non bisogna favorire assolutamente Rubentus , Inter, Milan, Napoli…………………….., chi vince lo deve fare con PIENO MERITO.

Simone Zara
Simone Zara
4 mesi fa
Reply to  Danilo BG

Un bel iglesias milan o villasimius atalanta!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Uno schifo…fanno prima a giocarsela tra le prime 4 in classifica ❤?❤?

Alberto Antonini
Alberto Antonini
4 mesi fa

Si va sempre nella stessa direzione, cioè favorire le squadre più importanti. Se ci pensiamo bene anche la Champions league è una sorta di superlega con l’unica finalità di riempire le tasche delle solite squadre.

Danilo BG
Danilo BG
4 mesi fa

Hai detto tutto, ti saluto Tifoso Alberto A. !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Oltre al fatto che obbrobioso tutti dovrebbero giocare dal primo turno, ma in Italia le grosse squadre temono le brutte figure e non incassare soldi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Pessima scelta. Seguano il modello inglese.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

io avrei preferito fare come in Francia dove anche i dilettanti giocano per la coppa di Francia. Nel 2000 il Calais ,club di 4 divisione, piu’ o meno serie D arrivò in finale al Parco dei Principi e perse 2 a 1 contro il Nantes, e nel 2018 il Les Herbiers ,terza divisione perse la finalissima col PSG.

Bruno
Bruno
4 mesi fa

Maledetti, bisogna che si fondi una nuova lega lontana dagli interessi smisurati di Figc, Uefa e FIFA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Un’altra follia di chi non ama il calcio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Non vedremo più exploit come quello dell’Alessandria di qualche anno fa…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Però non vogliono la super lega ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Hanno ragione… Toglie fascino al gioco del calcio ed alla competizione in se.

alexandercook
alexandercook
4 mesi fa

invece di cambiare la coppa in senso inglese cancellano la possibilità per le squadre di C di sognare l’impresa come la brillante Alessandria di qualche anno fa. Dopo la superleague un altro seppur piccolo ma significativo esempio di come dei tifosi a ‘sta gente interessi poco.

Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "Avevo 10 anni quando lo vidi esordire all'Amsicora sabbioso con una doppietta al Napoli. Da allora un crescendo inarrestabile. Gigi è il Cagliari,..."

Altro da News