Resta in contatto

News

Giulini: “Col Parma la partita della vita, a fine campionato farò valutazioni”

Il presidente del Cagliari ha parlato ai microfoni di Radiolina del momento critico della sua squadra ad alto rischio retrocessione

VINCERE. “I ragazzi si concentreranno nei prossimi due giorni sulla partita di sabato dove dovranno mettere tutto quello che non sono riusciti a mettere in queste trenta partite. Chiaramente è la partita della vita, è una finalissima”. Non usa mezzi termini il presidente Tommaso Giulini per presentare ai microfoni di Radiolina la sfida di sabato contro il Parma. “Crediamo nella salvezza ma soprattutto nella vittoria di sabato sera – ha proseguito – l’obiettivo è pensare solo alla prossima e vincerla. Se qualcosa non è stato messo, questo va messo sabato e non c’è via d’uscita. Abbiamo fatto due buone gare con Bologna e Sampdoria, vinto a Crotone in quella meno buona delle tre. Dopo di che siamo caduti in difetti del passato. Se la partita con la Juventus l’avessimo affrontata come l’ultima con l’Inter il risultato sarebbe stato diverso”.

QUADRO GENERALE. “Più che deluso sono avvelenato. Faccio fatica a esprimere l’arrabbiatura che ho dentro. Avere una squadra con campioni come Godin, come Cragno, come Nainggolan, Nandez, Rog, Simeone, Marin, Rugani, Ceppitelli. Non ci si aspettava di essere qui. Eravamo consci che sarebbe stato un campionato difficile con stadi chiusi e bilanci che piangono. La volontà era creare un’identità e creare qualcosina meglio dell’anno scorso. Un conto sono le debolezze, un altro è ritrovarsi con questa squadra dove siamo adesso. Spero che la mia rabbia ce l’abbiano dentro anche i giocatori. Serve fame, forza della disperazione e pazzia”.

MONTE INGAGGI. “Noni per monte ingaggi? Non so quanto siano accurate queste classifiche. Sicuramente c’è un monte ingaggi importante e superiore alle scorse stagioni. Non contano le figurine o i soldi, conta salvare il Cagliari. Faccio fatica a capire perché a questo punto della stagione non abbiamo ancora trovato la quadra e non siamo una squadra”.

CAUSE. “Al di là di quella umiltà che questo gruppo non ha interpretato, ci sono state situazioni come l’infortunio di Rog che ci ha tolto tantissimo. Con Duncan e Radja abbiamo ritrovato altre caratteristiche ma non la dinamicità di Rog. Poi c’è stato il periodo in cui avevamo trovato la quadra e gli uruguaiani sono tornati positivi dalla nazionale e abbiamo fatto un mese con una situazione complicata perché altri erano positivi. Le cause sono tante”.

FUTURO. “Non c’è rassegnazione. Al di là di alcune prestazioni non all’altezza, la reazione c’è sempre stata. Oggi ho parlato con i giocatori, tutti ci credono nell’impresa. Ma non è crederci o non crederci, è vincere sabato. Siamo tutti convinti di andare a fare una grande partita. Il futuro non è da programmare adesso non sapendo in che categoria si giocherà. Sicuramente i calciatori importanti in Serie B, se la categoria sarà quella, dovranno rimanere. Lasciare in caso di B? La società ha già dimostrato di saper reagire. Il nostro era un progetto per lottare per qualcosa di importante nell’anno del centenario, ma siamo entrati in un vortice nel quale siamo ancora dentro. Chiaro che qualche riflessione la devo fare. Se mi aspettavo di arrivare ad avere una società che potesse rimanere nei primi dieci e lottare fino all’ultimo per qualcosa in più, questo non è successo. Quindi giusto che le valutazioni si facciano su presidenti, allenatori e giocatori. Giusto che tutti ci rimettiamo in gioco e a fine stagione capiamo perché anche questa nostra programmazione non ha portato ai risultati attesi”.

TIFOSI. “Poter avere quelle solite 15mila persone nel nostro stadio sarebbe stato importante. Tante partite sarebbero finite diversamente, certi pareggi non sarebbero stati pareggi. Ma non cerchiamo alibi, non è normale essere nella nostra situazione. Anzi, gli stadi vuoti, le poche motivazioni di fine stagione senza tifosi, il fatto di giocare con meno pressione fa si che i ritmi siano diversi e chi è disperato ha più possibilità di fare punti fuori casa. Noi questa cosa la dobbiamo far giocare a nostro favore”.

DAL PINO. “Si è creato questo gruppo di sette squadre che ha sfiduciato il presidente. Non capisco cosa ci sia dietro. Per come la vedo io è una carognata, Dal Pino ha lavorato bene. Mi auguro di averlo ancora come presidente l’anno prossimo in Serie A”.

COL SENNO DEL POI. “Senza togliere nulla a Eusebio ero dell’idea di cambiare allenatore prima della partita col Torino. Avevo la sensazione che potesse essere il momento giusto per dare una svolta. Quello che avrei dovuto e potuto fare è in quell’episodio. Analogie con il 2014/2015? A parte il parallelismo Zeman-Di Francesco ne vedo ben poche. Io tradito dalla squadra? Sì, mi è capitato di avere questa sensazione“.

MERCATO. “Sul regista ci sono tanti giocatori che potevano fare quel ruolo, come Radja o Deiola. Di Francesco pensava potesse farlo Marin. Ci sono tante squadre che giocano senza un regista. Sapevamo che non era una rosa per l’Europa, che poi questa rosa dovesse arrivare con 30 partite e 22 punti non ce lo aspettavamo. Semplici? L’allenatore ha gli stessi meriti e demeriti della squadra, se la categoria resta questa si ripartirà da lui”.

 

107 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
107 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alessio cocco
Alessio cocco
2 mesi fa

Una squadra può anche perdere delle partite, ma non in questo modo senza carattere essendo passivi, e poi cercando negli ultimi 10 minuti di farci credere a noi tifosi e abbonati di lottare per la maglia. Questo non va bene. la nostra terra merita rispetto, ormai ogni partita per noi è dolore e agonia. A questo punto credo che sia sicuramente un problema di società verso i calciatori e non un problema di spogliatoio.IL CAGLIARI NEL CUORE E SEMPRE FORZA CAGLIARI.

Marco
Marco
2 mesi fa

La partita della vita per quanto riguarda questo campionato l’abbiamo già giocata, in casa, era Cagliari-Torino, persa quella la partita della vita era spezia-Cagliari, persa anche quella…

Antonio
Antonio
2 mesi fa

Giulini con D. Francesco voleva una scquadra che facesse il bel gioco del Sassuolo anni fa, le intenzioni erano buone, e anche noi all’inizio abbiamo sposato il progetto con D. F… mi sento di criticare il presidente solo nel ritardo del cambio del tecnico ma non nelle sue buone intenzioni.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa
Reply to  Antonio

Ma infatti l’errore ci può anche stare, il problema è aver aspettato davvero troppo tempo quando era chiaro a tutti che DiFra non ci stava capendo un tubo.
Avergli rinnovato il contratto è stato l’errore più grande, sintomo che il presidente non aveva capito la gravità della situazione.

Danilo BG
Danilo BG
2 mesi fa
Reply to  Antonio

Concordo in tutto.

Alberto Antonini
Alberto Antonini
2 mesi fa

Dai, mega premio-salvezza e forse li vedremo correre. Tanto è l’unica lingua che capiscono.

Danilo Riccardi
2 mesi fa

NO COMMENT. Ci hai SFINITO. ADDIO.

Matteo68
Matteo68
2 mesi fa

La partita della vita è stata con lo Spezia. Presidente cominci a far programmare il campionato di B da chi è capace. Si liberi di quasi tutti i giocatori,e poi si vedrà.

Claud
Claud
2 mesi fa

L’intervista è comunque un apertura a chi volesse farsi avanti per l’acquisizione della società.

Marco
Marco
2 mesi fa
Reply to  Claud

Una società di serie a come lo spezia è stato ceduto per circa 27 mln agli americani pochi mesi fa, sicuramente il Cagliari vale più dello spezia, se viene data disponibilità alla cessione per il valore attuale di circa 35-40 mln qualche compratore si farà avanti. Il fatto è che chi compra il Cagliari deve essere appassionato e tifoso autentico, non solo un imprenditore.

marc
marc
2 mesi fa

da questa intervista non può che nascere un dubbio grande quanto una casa, e cioè capire se giulini è veramente così ( ingenuo, affezionato ai colori rosso-blu, incompetente ma sincero ), oppure sta veramente prendendo x il c……o un intera regione. le castronerie dette sono talmente grandi e paradossali che si stenta a credere che uno come il presidente stia parlando sinceramente. io peersonlmente non credo che giulini sia quella persona così sprovveduta che lascia intendere questa intervista

Enrico
Enrico
2 mesi fa
Reply to  marc

Concordo su tutto, ritengo solo doveroso rimarcare una cosa: ad ora neppure tra i più scettici si ha la comprova del fatto che ci sia dietro una manovra voluta, tramata alle spalle di chissà chi. Per me, a causa della pessima gestione, se dovesse succedere il patatrac, la società si troverà cmq in una situazione scomoda, tanti giocatori da (s)vendere, poche certezze cui aggrapparsi (giusto il DS) e tanti delatori pronti a chiedere il conto (stadio, marketing, impegni vari…). Un vero casino.

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  marc

in fin dei conti dirige una società (la fluorsid). che è leader nel mondo nel suo settore, è stato per parecchi anni nel direttivo di una signora squadra come l’internazionale, già muoveva i primi passi ai tempi di prisco con moratti, quindi di calcio, quello importante, ne ha visto e appreso, sia economico che tecnico. quindi……..a buon intenditore………… (pitica sa pigara po su cu)

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  marc

la risposta è una sola, METTERE A POSTO I CONTI. il monte ingaggi della squadra è troppo alto, troppe promesse hanno deluso, e la piazza non permette la vendita di tutti i pezzi da 90 x sistemare i conti, così la strada da seguire è la retrocessione, si darà la colpa ai giocatori, rei di non onorare i colori e di ambire ad altre mette,così i soliti noti faranno le valige e presidente e giocatori saranno soddisfatti. inoltre la squadra x la B è già bella che fatta, capirai con tutti i gregari

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  marc

presenti n rosa + primavere e i parcheggiati nell’olbia siamo a posto, anzi è a posto, il signor presidente. complimenti

Claud
Claud
2 mesi fa
Reply to  marc

Insomma, praticamente ha aperto il paracadute per un atterraggio morbido. Mi viene in mente il vecchio proverbio ; fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

C1920A
C1920A
2 mesi fa

Siamo in B. Salvo miracoli e suicidi di chi ci sta davanti. Dopo i 7 punti di semplici ci speravo…. ma poi siamo tornati il Cagliari di Di Francesco

Marco (Sassari)
Marco (Sassari)
2 mesi fa

Si possano mettere le polemiche da parte e provare a salvarsi.
RETROCE CAGLIARI, la SARDEGNA, la nostra TERRA. Non retrocede solo Giulini.

Se si vince con il Parma ci salviamo….se è calcio vero la Fiorentina tra Sassuolo, verona e Juve fa 0/1 punti. Noi giochiamo con un Udinese già salvo…..una ROMA in semifinale di EL senza nulla da chiedere la campionato. Credo che si possano fare 7 punti. A quel punto saremo a -1 dalla Fiorentina con lo scontro diretto da giocare.

Danilo Riccardi
2 mesi fa

Considerazioni Molto Fantasiose. L’Udinese ha fatto vincere il Torino e noi contro di loro abbiamo una Tradizione Pessima. Se arriviamo a 30 Punti è un Miracolo!

Carlo
Carlo
2 mesi fa

Sei nauseante!

C1920A
C1920A
2 mesi fa

Scusa Marco. Ma fare 4 punti con Udinese e Roma è calcio vero? Oppure il calcio deve essere fatto da chi gioca contro le nostre avversarie mentire quelle contro il Cagliari si dovrebbero scansare?
Vinciamo con il Parma e L udinese. Poi hai un’ossessione con la Fiorentina. Per me sarebbe più semplice fare 8 punti più del BN che della FI che potrebbe anche uscire con 4 punti tra Sassuolo e Verona

Sandr5o70
Sandr5o70
2 mesi fa

Sì. …UDINE …UDINE….COME L INCUDINE ALLA Fantozziana maniera. …Avoglia a punti sulla tua testa…
Ciao MARCO…😂😂😂

Sandr5o70
Sandr5o70
2 mesi fa

Mandiamo il Presidente all isola dei famosi…magari gli cade accidentalmente in testa QUALCHE NOCE DI COCCO…E RINSAVISCE.
Con la testa che si ritrova e PERSEVERA…Non c’è modo di uscirne …Ora aspettiamo SABATO…poi aspetteremo la prossima. …poi….poi…poi….E ANCORA POI.

Alessio
Alessio
2 mesi fa

Dare via oliva per deiola regista e dire che vs inter si è fatto una buona prestazione riconferma che non capisce nulla di calcio ne lui ne semplici

angelo
angelo
2 mesi fa
Reply to  Alessio

Lecce Napoli
DEIOLA: Anche per lui partita di sacrificio al cospetto di un Napoli aggressivo e proiettato all’attacco. Si piazza in partenza davanti la difesa pronto a far ripartire la sua squadra. Strada facendo viene decentrato e agisce da mezzala recuperando non pochi palloni e agendo in pressing sui portatori di palla azzurri. VOTO: 7

IchnusaNonFiltrata
IchnusaNonFiltrata
2 mesi fa

Ecco spiegato perché abbiamo una squadra costruita a c…o. Deiola regista!!!!

angelo
angelo
2 mesi fa

Lecce inter
Deiola 7,5 – Per la mezzala sarda una prestazione praticamente perfetta. Si conta un errore, in uscita palla al piede, in tutta la sua partita, fatta per il resto di appoggi sempre perfetti, chiusure, proiezioni offensive e un fallo guadagnato al limite dell’area che per poco non valeva la vittoria. Monumentale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sono estremamente deluso da questa situazione, ma almeno il presidente si è finalmente fatto sentire.
Il silenzio da parte della società stava diventando insopportabile.

Federico RB
Federico RB
2 mesi fa

È mai possibile che ogni volta che parla riesce a fare figure di me.rd.a colossali? Ci mancava deiola mediano, mah…..

angelo
angelo
2 mesi fa
Reply to  Federico RB

Parma lecce
Deiola 6 – All’esordio è subito tra i migliori dei suoi, sebbene non solo per merito. Il sardo ci mette infatti quella verve e quell’intelligenza tattica che ad altri compagni manca totalmente. Corre fino alla fine palesando un’ottima condizione fisica

Salvatore
Salvatore
2 mesi fa

E comunque dovrebbe liberarsi di tutta l’accozzaglia che lo circonda, Carta potrebbe fare il raccattapalle, le cosiddette bandiere potrebbero organizzare barbecue.
Di circa 30 giocatori in rosa solo 11/12 possono fare la serie A, gli altri possono spazzare gli spogliatoi, e oggi la perla del rinnovo contratto a Delpupo.
Complimenti a tutti voi fenomeni

GP20
GP20
2 mesi fa
Reply to  Salvatore

Che lui ha fatto DelPupo?
Mi sembra un buon prospetto.. in ogni caso spesso questi contratti preannunciano prestiti..
Poi magari finisce Olbia e Lella sale di categoria.
In ogni caso non sono i giovani del vivaio del Cagliari ad aver deluso.

Salvatore
Salvatore
2 mesi fa

Paolo mi ha fatto sorridere, ha ragione, Deiola al massimo potrebbe pare il regista di un film horror.
Questo ragazzo faticherebbe a trovare posto in prima categoria, è il giocatore più scarso che abbia mai visto giocare

angelo
angelo
2 mesi fa
Reply to  Salvatore

Lecce torino
Deiola 7 – Primo gol in Serie A, una bellissima rete che apre le danze e permette alla squadra di giocare con entusiasmo e disinvoltura. Si fa vedere anche in fase di interdizione, Liverani lo sostituisce perché ammonito (dal 57′

Paolo
2 mesi fa

La perla dell’intervista è sicuramente Deiola che può fare il regista; con questa affermazione si spiegano tante cose….

angelo
angelo
2 mesi fa
Reply to  Paolo

Lecce Spal
DEIOLA 6,5 – Non lucido come in altre occasioni, ma comunque efficace sia in interdizione che nella costruzione. La partita è ad alta tensione e il suo contributo è fondamentale.

Stoppardi
Stoppardi
2 mesi fa

Al di là di quello che dice, l’uscita è tardiva. Come tardiva è stata la decisione di esonerare quello pseudo allenatore ed il suo degno compare DS. Farebbe meglio a pretendere qualcosina di più dalla squadra. I “ragazzi”, come li chiama lui, si devono concentrare non solo “nei prossimi due giorni” ma tutti i giorni, mattina e sera, fino alla fine di questa disastrosa stagione. Una volta tanto, caro presidente, tira fuori i cogl….

Enrico
Enrico
2 mesi fa

Sicuramente i calciatori importanti in Serie B, se la categoria sarà quella, dovranno rimanere”. Può darsi, dipende però da ciò che s’intende per importante. Se per importante si intendono Cragno, Nandez, Rog e JP ok. Se si intendono altri noimi (esclusi questi)… beh, allora ci siamo capiti…

Arturo CAPORALE
2 mesi fa
Reply to  Enrico

Intende il vero ed unico regista della squadra.. ah aspetta però ha anche detto che il regista non è importante

Roberto
Roberto
2 mesi fa

Valuta di sparire. La presunzione di voler fare da allenatore, ds, e tuttologo regala la seconda retrocessione in sette anni. C’è poco da valutare.

Paolo
Paolo
2 mesi fa

Cerca di rifare la corrazzata come nel 2015 per risalire affidandoti a Capozucca.

Claud
Claud
2 mesi fa

Come maggiore azionista della Cagliari calcio Spa posso dire che è una figura rassicurante. Si affidi per l’aspetto tecnico a persone competenti. Vorrei saperne di più sui tempi della costruzione dello stadio dato che ho il sospetto che non sia in tempi brevi.

Andre
Andre
2 mesi fa

L errore e’ stato il calcio mercato estivo, presi giocatori non all altezza della seria a, in più carta non ha opposto resistenza e la frittata e’ fatta

GP20
GP20
2 mesi fa
Reply to  Andre

Un Ds deve essere in grado do costruire una squadra che funzioni e possibilmente devono essere adatti al gioco del mister..
Sono tanti i calciatori che sarebbero diventati da A con po di continuità..
Ma essendoci altre falle una squadra di tanti giovani e inesperti è crollata sotto la confusione tattica.
Tanti avranno un futuro importante..qui se messi in condizione se no altrove.
Altri sono fisicamente al capolinea.

Pepe
Pepe
2 mesi fa

Parla dell’assenza di rog come motivo della caduta libera! Ricordo che anche con Rog in campo nel girone di andata contro spezia Verona Inter Parma e udinese 4 punti su 12 a disposizione

GP20
GP20
2 mesi fa
Reply to  Pepe

Si ..curioso che l l’elemento con tanta dinamicità fosse stato relegato giu in mediana a due a correre anche per Marin e Lyco.
Infatti per alcuni col passaggio al 4231 le cose peggiorano addirittura. Simeone Tramoni Joao Sottil .
Ricordo una buona catena Zappa/Nandez e basta.

Alessandro Allori
2 mesi fa
Reply to  Pepe

Sono un convinto estimatore di Rog, dunque la mia considerazione del giocatore è abbastanza viziata in partenza, avendolo ovviamente pure a fantacalcio, in quelle 4 partite prese 6 a Verona e 6,5 nelle altre 3…Rog per me è stato l’elemento che con la sua assenza ha pesato fortemente sull’ assetto della squadra. Con lui si faceva quantomeno 1pt/partita, dopo 1pt /2partite.

Giorgio Vargiu
2 mesi fa

Giulini deve capire una volta per tutte che per creare una squadra VINCENTE deve circondarsi di gente COMPETENTE, perché è da lì che parte TUTTO. La costruzione della squadra, e il calciomercato sono attività che io reputo MOLTO difficili se non si ha cognizione. Capozucca è uno molto navigato è sa’ come muoversi, lo ascolti !

Pepe
Pepe
2 mesi fa

Deiola regista?😂😂😂Semmai una semplice comparsa

angelo
angelo
2 mesi fa
Reply to  Pepe

Parma lecce
Deiola 6 – All’esordio è subito tra i migliori dei suoi, sebbene non solo per merito. Il sardo ci mette infatti quella verve e quell’intelligenza tattica che ad altri compagni manca totalmente. Corre fino alla fine palesando un’ottima condizione fisica
Lecce lazio
(Dal 72′ Deiola 6 – Entra nel momento più delicato e contiene bene le avanzate avversarie).

marc
marc
2 mesi fa

io, sinceramente non riesco a capire se giulini ci fa o ci è, è incredibile nominare deiola come possibile regista, un giocatore, senza mancare di rispetto a deiola, che è un gregario e niente di più, una perenne riserva, figuriamoci a promuoverlo come il cervello della squadra. in + sono mortificato da parte sua, nell’elencare il covid, come causa maioris alle disavventure della squadra, come se le altre squadre siano rimaste endemiche da questo virus, e solo il cagliari ne sia stato colpito vi

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  marc

violentemente, al punto da non capire più dove sta la propria porta e quella avversaria. siamo veramente alle comiche finali. poi ancora si pronuncia sull’esonero di difra, che secondo lui sarebbe dovuto avvenire poco prima della partita col toro, cioè dopo ben 10 o 12 sconfitte di fila, “andiamo bene”…..diceva la sora lella.

Pino la lavastoviglie
Pino la lavastoviglie
2 mesi fa

La valutazione va fatta a 360 gradi a partire da lui, si dovrà valutare anche lo scarso impegno di tanti giocatori soprattutto di quelli che avrebbero dovuto fare la differenza, cominci a capire che a bisogno di persone giuste al posto giusto e soprattutto competenti

Alessio
Alessio
2 mesi fa

Giulini ancora non ha capito che i perchè e le colpe è facile trovarle e son tutte sue, perchè il pesce puzza dalla testa.Per dirne una, se mi faceva una chiamata veloce quest’estate, o se spendeva 15 minuti a farsi una ricerca online, l’avrebbe saputo che marin il regista non lo sa fare e non andava preso.
due son le cose, o se ne va lui (ma chi lo prende poi il cagliari?), o capisce che deve circondarsi di gente competente e lasciar fare a loro, invece di spender soldi a vuoto.

Mao
Mao
2 mesi fa

A me non e’ dispiaciuta l’intervista, Giulini mi e’ parso onesto nella diretta

Muntaustu
Muntaustu
2 mesi fa

Nomina Ceppitelli tra i giocatori di valore di questa rosa. Parla di Deiola come un potenziale Regista di una squadra di Serie A. Presidé e allora proprio non ci siamo. Allora te le vai a cercare Presidé

Alessandro Allori
2 mesi fa
Reply to  Muntaustu

😂

Pepe
Pepe
2 mesi fa
Reply to  Muntaustu

È in perenne recidività.

Gianni
Gianni
2 mesi fa

GIULINI IO SONO UN SUO ESTIMATORE CREDO CHE LEI AL CAGLIARI CI TENGA MOLTO UNICA COSA CHE LE CONSIGLIO SI PRENDA COLLABORATORI DI SERIE AAAA GIUSTO CAPOZUCA DIA LE CHIAVI A LUI X RIFONDARE IL CAGLIARI SPERO IN SERIE A . E ANCORA GRAZIE PER QUELLO CHE FA X IL CAGLIARI

Paolo F.
Paolo F.
2 mesi fa
Reply to  Gianni

“E ancora grazie per quello che fa per il Cagliari” spero che la tua sia ironia

Santos
Santos
2 mesi fa

Caro Presidente, serviva un centrocampista di qualità e hai preso un difensore.
L’anno scorso hai fatto la stessa cosa.
Serviva un difensore di destra e non hai preso niente.
Forse ti sei dimenticato che Rog si è infortunato e non lo potevi sostituire con un giocatore qualunque.
Serviva uno di qualità, ma tu hai fatto orecchie da mercante.

Rodrigo
Rodrigo
2 mesi fa
Reply to  Santos

È arrivato Guardiola! 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Pepe
Pepe
2 mesi fa
Reply to  Santos

Anche con Rog le cose andavano piuttosto male

Xam
Xam
2 mesi fa
Reply to  Pepe

Caxxate

Santos
Santos
2 mesi fa
Reply to  Pepe

Non dire min@iate, fino a quando c’era i rossoblu erano in posizione tranquilla!

massimiliano
massimiliano
2 mesi fa

Giulini, una valutazione immediata puoi farla già ora: cacciare Passetti.

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  massimiliano

no, si deve autocacciare

massimiliano
massimiliano
2 mesi fa
Reply to  massimiliano

e poi continua battendoti la mano sul petto.

Antonio  Novara
Antonio Novara
2 mesi fa

deve valutare cosa? a fatto un mare di cazzate forse dimentica che x peggiorare la cosa a persino rinnovato il contratto a quello scarso di Di Francesco,ma vattene va’…

manolo macciò
manolo macciò
2 mesi fa

Caro Giuliani deve maturare e prendere spunto da percassi… fidarti di uomini validi come capozucca e smetterla di fare il Moratti dei poveri…..seusu fendi arriri

Danilo BG
Danilo BG
2 mesi fa

“A fine campionato farò valutazioni ” ok sono d’accordo, allo stesso tempo anche i Veri Tifosi
faranno le loro valutazioni. L’importante è che Giulini non si tiri indietro, sarebbe un dramma nel dramma. Ricordiamoci che il Cagliari è ancora una società sana e senza debiti, la retrocessione eventuale non deve creare scoramento,ma la rabbia giusta x risalire il più in fretta possibile.
La squadra andrà rifondata con pochi punti fermi , giocatori motivati e di categoria.

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  Danilo BG

ma quali punti fermi ? jp, simeone, nandez, cragno, naingolan, godin, pavoletti, sono i sicuri partenti, chi rimane ???? vicario, cerri tramoni, tripaldelli, deiola (regista però), ammazza che punti fermi. si, si, vedrai che rifondazione.

Ale
Ale
2 mesi fa

Dire che deiola può fare il regista fa capire tutta la sua incompetenza

Claudio
Claudio
2 mesi fa
Reply to  Ale

È quello che stavo per scrivere io, neanche negli oratori si sentono certe affermazioni.

Brick
Brick
2 mesi fa

Non me ne vergogna a dirlo, ho pianto al gol di Darmian, un pareggio ci avrebbe dato quel coraggio che manca da sempre.

Santos
Santos
2 mesi fa
Reply to  Brick

😂😂😂😂😂😂😂

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa

Il solito pagliaccio che non fa più ridere. Ripete sempre le solite litanie alle quali non crede neanche lui. Si arrampica sugli specchi per trovaro colpevoli, ma il colpevole è lui e solo lui. VATTENE VATTENE VATTENE per il bene del Cagliari

Danilo BG
Danilo BG
2 mesi fa

SOCIETA’ SANA E SENZA DEBITI, STIPENDI PAGATI:
ricordatelo,ricordatelo,ricordatelo. Se poi vuoi dare tutte, ma proprio tutte le colpe al Presidente, non ci hai capito una mazza.

Predu (Alexx vattene)
Predu (Alexx vattene)
2 mesi fa

Non mi trovi daccordo

Giorgio
Giorgio
2 mesi fa

Uno come te meriterebbe cellino come presidente Del Cagliari, ma smettila di dare la croce a Giulini avrà delle colpe ma non certo può essere il capo espiatorio di questa vicenda, forse è la vittima in tutto questo! Ci sono giocatori con nomi altosonanti pagati fior di quattrini che in questo campionato non si sono guadagnati neanche il pane!! Che tirassero fuori i c…… I in queste ultime giornate anziché fare le fighette impaurite ogni volta che entrano in campo. Forza Cagliari Sempre.

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa
Reply to  Giorgio

Magari!

marc
marc
2 mesi fa
Reply to  Giorgio

giorgio, mi dici che differenza passa tra giulini e cellino ?, ti prego dimmelo, perchè io, sinceramente non ne vedo. mmmm……., saranno mica i risultati e i piazzamenti in zona europa league ???????????

Alessio
Alessio
2 mesi fa
Reply to  Giorgio

Cellino era una tanalla e la lista dei difetti è sterminata, ma almeno col tenpo ha imparato a capirne un po’ di calcio. Giulini era ed è rimasto una capra da questo punto di vista, e quel che è peggio si circonda di yes man e di dilettanti…

Giorgio
Giorgio
2 mesi fa
Reply to  Alessio

giusto l’unica colpa di Giulini è essersi fidato di persone non degne, per il resto lui è sempre stato in buona fede! Al contrario di cellino che quello che faceva era in gran parte con un secondo fine il guadagno non il bene del Cagliari!!

Pino la lavastoviglie
Pino la lavastoviglie
2 mesi fa

Povero fai quasi pena, già solo il fatto che pensi ( parola grossa per te) che lui sia l’ unico colpevole si capisce di quanto non hai capito un piffero

Danilo BG
Danilo BG
2 mesi fa

Pino il Saggio. confermo tutto al 100%.

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa

Eja, però vai a ripetizione di grammatica, poi ne parliamo

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa

Almeno ci guadagni qualcosa a fare l’inserviente del presidente, intelligentone?

Simone Zara
Simone Zara
2 mesi fa

Vattene tu.

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa
Reply to  Simone Zara

Eja

Legolas
Legolas
2 mesi fa

Sentiamo, chi vorresti come presidente?

Claudio
Claudio
2 mesi fa
Reply to  Legolas

hahahaha cambia disco che si trova in stato pietoso !

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa
Reply to  Legolas

Ciao, come va?

Legolas
Legolas
2 mesi fa

Ciao, Vista la condizione del Cagliari, male, molto male. Ora dimmi chi vorresti alla presidenza del Cagliari?

Alexx (giulini vattene)
Alexx (giulini vattene)
2 mesi fa
Reply to  Legolas

Mi sei simpatico perché fa domande originali e te lo dico. Vorrei un sardo tifoso del Cagliari e non uno speculatore milanese.

Pepe
Pepe
2 mesi fa
Reply to  Legolas

Si chiama longobarda dal 2014

Alessandro Allori
2 mesi fa

ISOLA, il nostro sponsor, è controllata da Mi.No.Ter Spa del gruppo Cualbu; vorrei sapere se sia nelle possibilità di rilevare il club. Chiaramente serve anche l’intenzione e la volontà. L’affermazione che ci siano squadre che giocano senza regista è errata. Il Cagliari è l’unica squadra in A a non averne, le ho passate in rassegna tutte e addirittura ce n’è qualcuna che ne ha 3.

Lele
Lele
2 mesi fa
Reply to  AlessandroA9

Atalanta, Inter, Juve, Torino, Fiorentina, non hanno regista

manolo macciò
manolo macciò
2 mesi fa
Reply to  Lele

Ad averlo de roon brozovic pulgar ambarabt

Alessandro Allori
2 mesi fa
Reply to  Lele

Atalanta: De Roon – Freuler
Inter: Brozovic – Sensi
Juve: Betancur – Arthur
Torino: Mandragora (volendo Rincon)
Fiorentina: Amrabat – Pulgar…

Lele
Lele
2 mesi fa
Reply to  Lele

e sicuramente anche altre

Alessandro Allori
2 mesi fa
Reply to  Lele

Milan: Bennacer – Tonali
Napoli: Demme – Lobotka – Ruiz
Lazio: Lucas Leiva – Cataldi – Escalante
Roma: Villar – Diawara – Veretout
Sassuolo: Locatelli – Magnanelli
Verona: Veloso – Ilic
Samp: Adrien Silva – Ekdal
Bologna: Schouten – Dominguez
Udinese: Arslan – Walace
Genoa: Badelj – Rovella
Spezia: Ricci – Agoume (Acampora)
Benevento: Schiattarella – Viola
Parma: Hernani – Brugman – Cyprien
Crotone: Cigarini – Petriccione (Vulic – Zanellato)

alecasteddu
alecasteddu
2 mesi fa

Tu Julius dovevi fare una cosa semplice. Dato che sei imprenditore e per te questa squadra prima è un’azienda poi il resto come tutti gli imprenditori che oggi operano in tutte le aziende del mondo dovevi fare una cosa semplice : non stravolgere . Ecco cosa hai fatto : in epoca di COVID hai stravolto la squadra da agosto a ottobre cambiando totalmente modulo e credo calcistico col passaggio Zenga Di francesco

alecasteddu
alecasteddu
2 mesi fa

“”l Faccio fatica a capire perché a questo punto della stagione non abbiamo ancora trovato la quadra e non siamo una squadra “”” cit .
Niente Julius non impari. Come pretendi di arrivare decimo se prendi un allenatore con un credo calcistico e non gli dai i giocatori adatti ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa
Reply to  alecasteddu

Ancora a difendere quel buffone di Di perdesco?
Ma quale “credo calcistico” quello ha avuto una stagione che gli è andata di cuIo al Sassuolo e si fissato con quel modulo convinto che funzioni ovunque.
Fosse stato un bravo allenatore non saremmo in questa situazione, basta giustificare quell’incapace.

CM
CM
2 mesi fa
Reply to  alecasteddu

Io da ignorante però non riesco a capire come Di Francesco, se non era d’accordo con Giulini per i giocatori che gli sono stati messi a disposizione, perché ha accettato?
E credo che l’unica colpa che si possa muovere al presidente sia quella di non aver cambiato dopo il girone d’andata l’allenatore.

Dave
Dave
2 mesi fa
Reply to  CM

In realtà erano d’accordo su tutto, al punto da essere perfino diventati amici anche fuori dal campo (giocavano a paddle insieme…) : innamorati entrambi del credo zemaniano, basato sul calcio-bluff che ha prodotto solo disastri prima col boemo e poi col suo discepolo. Chissà come se la ride Zenga a Dubai….

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Da tifoso che mi recavo allo stadio e notavo che Cammarata trovava immense difficoltà nel rapportarsi coi compagni. Spesso, quindi, le sue..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Su Riva è stato detto e scritto di tutto. Giocatore Immenso ed unico. Ma il suo carisma lo si può riassumere col termine usato da..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Classe pura da grande campione, giocate stupende e professionalità indiscussa Uomo dai principi di vecchio stampo Grazie di tutto " PRINCIPE ", era..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News