Resta in contatto

Rubriche

Accadde oggi: addio a Hitchens, bomber col sorriso

Hitchens

Il 13 aprile 1983 scomparve prematuramente Gerald “Gerry” Hitchens, l’unico calciatore inglese nella storia del Cagliari, centravanti che militò in Sardegna dal 1967 al 1969

MINIERA. Gerald “Gerry” Hitchens è stato una delle migliori importazioni inglesi da parte del calcio italiano. Nato nel 1934 a Rawnsley, nella regione dello Staffordshire, aveva iniziato a lavorare giovanissimo: a 15 anni in miniera di mattina e poi garzone in una macelleria la sera. Giravano pochi denari in casa Hitchens, ognuno doveva fare la sua parte. Debutta come calciatore nell’Highley e poi passa nel settembre ’53 al Kidderminster. Centravanti di buon fisico e ottime doti aeree, si guadagna visibilità a suon di gol con l’Aston Villa. Nel 1961 debutta col botto in Nazionale. Poi, una doppietta contro l’Italia poche settimane dopo scatena gli osservatori e gli apre le porte della Serie A.

CAGLIARI. Inter, Torino e Atalanta ospitano le sue annate nello Stivale, con discreti risultati, finché nell’estate ’67 viene messo sotto contratto dal Cagliari. Partecipa alla celebre avventura americana – come Chicago Mustangs – restando in Sardegna due stagioni (19 presenze e 4 reti). Dopo aver chiuso la carriera si trasferisce a vivere in Galles, dove diventa proprietario di una rivendita di materiali per l’edilizia. A 48 anni si diverte ancora a giocare con un gruppo di amici: ma Gerry viene stroncato da un collasso durante una partita benefica, dopo aver colpito il pallone di testa. Era il 13 aprile 1983. Gli ex compagni italiani – da Bearzot a Mazzola e Rosato – lo ricordarono come un uomo mite, sorridente, disponibile, generoso, dolce.

UN MESE PRIMA. E pensare che nemmeno un mese prima, il 16 marzo 1983, aveva rilasciato un’intervista a Stampa Sera in cui rievocava la sua carriera italiana: “Venni da voi da professionista, per i soldi. Ma pian piano mi accorsi che in Italia avrei giocato anche gratis. Oggi sto bene, ma rimpiango un po’ il vostro clima, il vostro modo di vivere“. Hitchens lasciò la moglie Meriel (scomparsa nel 2009) e cinque figli, nati in località diverse: Marcus (Galles), Nicolas (Inghilterra), Karen (anche lei gallese), Jason Robert (Bergamo) e Damiano (Cagliari). Nel 2016 gli è stata dedicata una via a Highley, oggi “Hitchens Way”.

OMAGGIO A GERRY HITCHENS (VIDEO)

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Claud
Claud
1 mese fa

Gerry ITCHENS venne acquistato dal Cagliari in seguito al primo infortunio rimediato da Riva in nazionale. Era un attaccante che spaziava lungo tutto l’attacco, un po’ come Simeone e come quest’ultimo la porta la vedeva e non LA vedeva. Si dimostrò simpatico alla tifoseria rossoblu’.

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Stupido? Che sciocchezza! Tiddia, che si era diplomato al liceo classico, era un uomo intelligente e perspicace. Restó ad allenare quasi sempre in..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "I fratelli Orrù, i migliori in assoluto!"
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Gianfranco è un grande uomo oltre che un grande campione, umile onesto e corretto, non è facile incontrare persone di elevata fama che abbiano..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "La storia di Gigi Riva e di quel grande Cagliari con tutti gli altri campioni è talmente bella da sembrare inventata. E giustamente è diventata..."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Sei un uomo prima di un giocatore ..per sei sempre stato grande e quando sei andato via dalla squadra mi si e spezzato qualcosa sei un grande ...vai..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Rubriche