Resta in contatto

News

Cds – Marin: “Legato al Cagliari. Salvezza? Ci crediamo”

Intercettato dal quotidiano romano, il centrocampista rossoblù proveniente dall’Ajax ha trattato diversi temi

Răzvan Marin è approdato in Sardegna (dall’Ajax) la scorsa estate. Inizialmente impiegato come regista, con l’arrivo di Semplici ha iniziato a fare la mezzala. Intervistato da Il Corriere dello Sport, il classe 1996 ha trattato molteplici argomenti dalla sua esperienza ad Amsterdam sino al sogno rossoblù chiamato salvezza.

ESPERIENZA OLANDESE.Positiva, ma non facile. Dopo l’anno della semifinale di Champions c’era molta pressione su di noi; ho fatto una buona esperienza, ho imparato tante cose, ho giocato in un grande club, con una storia gloriosa. L’Ajax ha una grande tradizione con i giovani, li sa scegliere, li fa crescere. Il club ci punta molto. La filosofia dell’Ajax è rimasta la stessa: una filosofia di gioco molto offensiva, il modulo è 4-3-3 o 4-2-3-1. ten Hag? Era stato lui a chiamarmi per andare all’Ajax prima che firmassi il contratto. Mi voleva. Ho giocato le prime cinque, sei partite. Dopo non so cosa sia successo. Non ero al massimo della condizione, lui ha fatto altre scelte e a quel punto era difficile trovare spazio“.

OLANDA VS ITALIA.Qui è più tattico, le difese sono più dure e devi pensare prima quando ricevi la palla, devi stare più attento e pensare rapidamente. In Olanda si punta sul possesso palla. Ma mi trovo bene a giocare in Serie A. Mi piace“.

CAGLIARI, SALVIAMOCI! La situazione non è felicissima, ci manca solo una vittoria per ritrovare un po’ di fiducia. Dobbiamo vincere una partita. Difficile dire perchè ci ritroviamo in questa situazione. L’organico è di alto livello, abbiamo giocatori fortissimi. Nessuno poteva pensare che saremmo finiti così in basso. Con Di Francesco facevo il play, ora gioco più alto, da mezzala. Dobbiamo dare il massimo in queste ultime partite, a cominciare da domenica contro l’Inter. Per noi è obbligatorio fare punti contro tutti, se vogliamo salvarci dobbiamo cominciare subito. Mi sento legato a questi colori. Noi rappresentiamo un’isola. Nello spogliatoio abbiamo uno striscione: “Una terra, un popolo, una squadra”. Ci sentiamo coinvolti. Sto bene in questo ambiente, mi piace, purtroppo con questo lockdown non possiamo andare fuori, ma sono qui per giocare al calcio“.

SOGNANDO HAGI.Hagi è stato un punto di riferimento. Sono cresciuto nella sua Academy e ho imparato tante cose. Ha avuto un grande impatto nella mia carriera“.

98 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
98 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini non sarebbe in grado di fare l'amministratore di un condominio senza appartamenti figuriamoci gestire una squadra di calcio in serie A.Persona..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News