Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera 1, Cagliari show: Juventus schiantata 3-0

Al Centro Sportivo di Assemini la squadra di Agostini soffre in avvio poi trova la rete sull’autogol di Riccio e sigla ancora con Contini e Schirru

CAGLIARI (4-2-3-1): Ciocci; Palomba, Michelotti, Boccia, Carboni; Conti (1’ st Schirru), Kourfalidis; Desogus; Contini (32’st Luvumbo), Delpupo (11’ st Kouda), Tramoni (11’ st Cavuoti). All.: Agostini. A disp.: D’Aniello, Fusco, Iovu, Cusumano, Sulis, Piga, Zallu, Sangowski. All.: Agostini

JUVENTUS (4-3-1-2): Senko; Mulazzi, Verducci (1’ st Turicchia), Pisapia, Nzouango; Riccio (21’ st Fiumano), Sekulov (8’ st Da Gracia, 27’ st Hasa), Miretti; Cerri (21’ st Cotter); Soule, Maressa. A disp. Garofani, Barrenechea, Ntenda, Iling, Omic, Sekularac. All.: Bonatti

ARBITRO: Maranesi su Ciampino

RETI: 17’ pt Riccio (aut.), 10’ st Contini, 16’ st Schirru

AMMONITI: Nzouango, Kourfalidis, Riccio, Conti

Un 3-0 pesante alla Juventus. Al Centro Sportivo di Assemini il Cagliari impone una severa lezione ai bianconeri in lotta per il vertice e reduce dal 4-2 nel derby inflitto al Torino. Bella da vedere la squadra di Agostini, che sa soffrire e poi colpire in modo netto.

IL CONFRONTO. Sugli spalti, ad assistere alla gara, il tecnico della prima squadra Semplici, il presidente Giulini, il dg rossoblù Passetti e il ds Capozucca. Molto aggressivi gli ospiti, con Palomba che al 2’ ci mette una pezza su Sekulov ad un passo dalla porta. 7’. Altra azione offensiva con l’argentino Soule, che (14’) sfiora lo 0-1 d’un soffio con un tiro velenoso in diagonale. I padroni di casa ci mettono un po’ a carburare, andando in difficoltà sul pressing bianconero, ma si dimostrano compagine ben organizzata e andando in rete al 17’ l’autorete di Riccio sul tiro di Michelotti. Solito schema: tre passaggi e squadra subito verso la porta. Due minuti dopo Delpupo cade in area, ma il contatto con Riccio non è valutato da rigore dall’arbitro Maranesi di Ciampino. La reazione dei ragazzi di Bonatti è stentata e non ci sono particolari problemi per la retroguardia isolana, anche per le imprecisioni dei piemontesi al tiro.

Desogus spizza di testa, ostacolato da Mulazzi, sul pallone sfiorato da Del Pupo e raddoppio sfiorato al 28’. Col passare dei minuti Boccia e compagni stanno dimostrando di meritare il vantaggio, dopo un grande avvio ospite, ma senza gol. Alla mezz’ora gran palla di Mulazzi per Cerri, palla di poco fuori. Come accade al 32’, quando in mischia arriva il doppio intervento sullo juventino di Ciocci, con Conti che poi libera il pericolo venutosi a creare. Aumenta la pressione l’undici ospite, con un missile scagliato da Soule al 38’, che prende in pieno la traversa. Un minuto dopo, un suo mancino, va di poco fuori. Nel finale di tempo si gioca solo negli ultimi 30 metri della metà campo del Cagliari, che va al riposo forte dell’1-0 fin qui maturato, nonostante il vento a sfavore. Prima dell’intervallo,   (44’) vicinissimo al raddoppio.

Agostini effettua il primo cambio a inizio ripresa: fuori l’ammonito Conti, dentro Schirru. Al 3’ bel pallone di Kourfalidis per Tramoni, che in area però si perde la sfera, vanificando un’ottima opportunità davanti a Senko, che al 5’ viene graziato dalla sassata di Michelotti, che va fuori di poco. Contini angola troppo e sciupa al 7’. Tutto un altro Cagliari in questo avvio di ripresa, che resta guardingo sulle offensive avversarie e raddoppia al 10’ con una rete d’interno collo spettacolare di Contini. Doppia occasione Juventus: al 13’ Cerri manda fuori, un minuto dopo gran botta di Da Graca, sfera che sfiora la rete. Super gol di Schirru, che sigla 16’ con una sassata. Non c’è più partita: traversa Desogus al 20′ e 4-0 mancato. Da Graca, entrato nel secondo tempo, deve uscire per un problema muscolare al 27′. Luvumbo non trova il guizzo per il poker al 33′. Il Cagliari vince con merito dopo 3′ di recupero e si avvicina ai play-off.

COPPA ITALIA. Mercoledì alle 12 confronto dei quarti di finale a eliminazione diretta contro l’Hellas Verona (che nello scorso turno ha eliminato a sorpresa la Roma) sempre al Centro Sportivo di Assemini.

41 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile