Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Alla Juventus per battere 3-0 lo Spezia basta solo il secondo tempo

Dopo oltre un’ora di difficoltà Pirlo fa entrare  Bernadeschi che offre gli assist dei gol prima a Morata e poi a Chiesa, Cr7 sigla il tris

Il 3-0 allo Spezia, vale la sesta vittoria casalinga e la conquista di altri tre punti per la Juventus. Un successo che punisce severamente la squadra avversaria.

SOFFERENZA, POI LA DOPPIETTA BIANCONERA. Parte bene l’undici di Italiano, che (8’) con Marchiza fa partire un tiro destinato al primo palo, che mette in apprensione la difesa di casa. Pirlo, che nel riscaldamento ha perso De Ligt sostituito da Frabotta, chiede ai suoi maggiore incisività in campo ai suoi, i quali con Chiesa (gol annullato per fuorigioco al 9’) si fanno vedere in area avversaria al quarto d’ora, sfera fuori non di molto. Ritmi bassi allo Stadium, con gli ospiti che tengono bene il campo, e si propongono alla mezz’ora ancora con Marchizza, la cui botta abbastanza insidiosa vede Demiral, deviare di testa in angolo. Cresce nel finale di tempo la compagine di casa, che colpisce il palo interno con Ronaldo (il suo quarto della stagione) in diagonale a Provedel battuto, al 41’ e va all’intervallo, fischiato al 45’ esatto da Sacchi,  senza segnare.

Al 4’ della seconda frazione per poco Vignali beffa il proprio portiere servendolo erroneamente all’indietro, sbagliando la misura e permettendo l’arrivo di McKennie. Per sua fortuna Erlic salva tutto, evitando il gol. Appena entrato (17’) Morata sigla ma l’arbitro annulla per fuorigioco di Bernardeschi. Dal Var Fabbri però, al controllo immagini, corregge il direttore di gara e assegna la marcatura. Vantaggio confezionato dai due giocatori, entrati in campo un minuto prima per dare maggior peso offensivo ai piemontesi, che raddoppiano con Chiesa al 26’su imbeccata di Bernardeschi che, dopo una respinta del portiere spezzino, lo batte senza problemi. Punizione di Ronaldo (32’) grande intervento di Provedel, il quale evita il 3-0. Al 35′ Marchiza si propone in area, Danilo spazza in corner l’offensiva ligure. Un minuto dopo, sul prolungamento di Terzi, lo stesso Danilo è provvidenziale ad allontanare la sfera, cin Erlic in agguato. Non sbaglia invece Cr7, che insacca al 44′ mandando il pallone a morire in rete nell’angolino basso. Al 50′ per fallo di Demiral su Gyasi rigore attraverso il Var, Galabinov va dal dischetto, ma Szczesny para il penalty. Dopo il pareggio al Bentegodi con l’Hellas ritorna alla vittoria, mentre per lo Spezia una sconfitta che rallenta ancora la corsa verso la salvezza.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News