Resta in contatto

News

Ottavi Coppa Italia: lo Spezia elimina la Roma 4-2 sul campo ma vincerà a tavolino

Cinque reti tra tempi regolamentari e extra-time. Fatale ai giallorossi la doppia espulsione di Mancini e Pau Lopez. Poi la beffa di un sesto cambio irregolare

Incredibile! Non solo lo Spezia vince sul campo 4-2 sulla Roma, ma approda ai quarti anche vincendo a tavolino. Clamoroso il sesto cambio non previsto da regolamento.

LA GARA. Turnover ma non troppo specie in casa giallorossa. La Coppa Italia è uno degli obiettivi della proprietà usa targata Dan Friedkin, abbastanza deluso dal brutto ko di venerdì nel derby con la Lazio. Più cambi per Italiano invece, anche per via di una rosa abbastanza ampia. Un minuto e padroni di casa pericolosi con Borja Mayoral (dopo un retropassaggio sbagliato) il quale anticipa di testa Krapikas, ma spedisce alto. Vantaggio ligure al 6’, concesso da Ghersini di Genova e confermato al VAR da Guida di Torre Annunziata che non manda il collega a visionare le immagini, per un fallo di Cristante su Maggiore. Dal dischetto insacca Galabinov. Raddoppio ospite al 15’, che profitta di un’avversaria immobile, con errore Kumbulla che fa recuperare palla a  Saponara, bravo col destro a siglare sotto il sette, obbligando Pau Lopez a raccogliere ancora una volta la palla dal fondo del sacco. 0-2 dopo un quarto d’ora per i capitolini. Come se il derby non fosse mai finito.

Al 22’ ci prova senza fortuna Pellegrini, con una botta dal limite, mentre sei minuti dopo lo stesso numero 7 fa partire un gran destro, che trova l’ottima opposizione del portiere stasera in maglia nera. Col passare del tempo gioca con maggior convinzione l’undici di casa, che al 31’ si fa rivedere in avanti ancora con Borja Mayoral, sfera sull’esterno della rete. Anche Pedro e Mkhitaryan (38’) si iscrivono al tiro, ma non trovano la porta, come invece fa Pellegrini sul penalty decretato al 42’ per fallo di Ismajli ai suoi danni. Nessun problema dagli undici metri un minuto dopo per il giocatore giallorosso. Squadre al riposo senza recupero.

La ripresa vede la prima azione svilupparsi al 9’ con il pallone servito da Mkhitaryan con un cross basso Borja Mayoral che si perde davanti al pallone e gli avversari ringraziano. L’appena citato spagnolo, sull’assist perfetto di Pedro, si divora pazzescamente il pareggio al 22’.  Stop in corsa e siluro potente con il destro al 31’ di Mkhitaryan, pallone fuori di pochissimo. Il 2-2 è però dietro l’angolo e lo marca l’armeno, che stavolta non fallisce il bersaglio con un tocco morbido vincente al 28’. Tutto da rifare dunque per lo Spezia. Galvanizzata, la Roma cerca il 3-2 per completare il sorpasso ma deve fare attenzione alle sortite avversarie. al 37′ altra clamorosa occasione creata da Mkhitaryan, che prova a servire Borja Mayoral in mezzo, ma c’è la deviazione di Ismajli che mette fuori causa il romanista. Poco dopo (41′) su regalo di Vignali, l’iberico sbaglia in modo incredibile. Il risultato non cambia, nonostante il gol sfiorato al 49′ da Piccoli e allora il direttore di gara chiude i tempi regolamentari al 50′ rimandando tutto ai supplementari e poi agli eventuali rigori.

Nel primo dei quali arrivano in pochi istanti due espulsioni per la Roma. Prima la rimedia al 2′ Mancini, quindi Pau Lopez che colpisce Piccoli. Saponara di testa e Maggiore al 7′ e al minuto 11 (super parata di Fuzato) vanno vicini alla rete. Che sigla l’ex Verde insacca in zuccata al 2′ senza esultare. Il definitivo 4- lo segna Saponara, autore di una doppietta al 14′ con un pallonetto delizioso.  Le due squadre, sempre all’Olimpico, si rivedranno in campionato anche sabato alle 15 in campionato, nella sfida valida per l’ultima giornata d’andata della Lega Serie A 2020/2021. Ora lo Spezia se la vedrà ai quarti contro il Napoli, che ha battuto 3-2 al Maradona una settimana fa, un ottimo Empoli. All’appello manca l’ultimo confronto. Lazio-Parma, che vedrà ancora l’Olimpico stadio dell’evento. Chi avrà la meglio troverà l’Atalanta che ha estromesso il Cagliari, superandolo al Gewiss Stadium, 3-1.

GLI ACCOPPIAMENTI AI QUARTI GIA’ CERTI
Inter-Milan
Spal-Juventus
Napoli-Spezia

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Il Cagliari a Mazzarri, è l’uomo giusto?

Ultimo commento: "Ritengo sia l'uomo giusto al posto giusto: sa motivare la squadra anche nei momenti più complicati."

(SONDAGGIO) Quale modulo è più adatto per questo nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "4-4-2 per sempre. La difesa a 3 lasciamola a chi ha un Koulibaly."

Modulo: per i lettori di CalcioCasteddu il 3-4-2-1 è la soluzione migliore

Ultimo commento: "4 4 2, non possiamo permetterci una difesa a 3 lasciando libere le fasce.Spero che Mazzarri continui con questo modulo."

(SONDAGGIO) Serie A alle porte, dove può arrivare il Cagliari?

Ultimo commento: "Di Dio c'è solo l'onnipotente signore creatore del cielo è della terra dunque imbecille quando tiri fuori il fiato per bestemmiare stai molto..."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "Che tempi meravigliosi, come il grande guerriero non c'è né sarà mai più."

Altro da News