Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Zampata finale in rimonta: la Juventus batte il Torino 2-1 nel derby

Mc Kennie risponde di testa alla rete di N’Koulou poi risolve Bonucci dopo un gol annullato per un suo fuorigioco

Un gol di Bonucci di testa al 44’ della ripresa regala tre punti alla Juventus nel derby. 2-1 il finale e ennesima rimonta con sconfitta subita dal Torino, che vede la sua classifica precaria. Ritorno amaro in panchina per Giampaolo, assente nelle ultime due partite, per aver rimediato il Covid. La sua posizione non è per nulla solida.

IL DERBY DELLA MOLE. Parte meglio la compagine di Pirlo, che staziona nella metà campo dei granata, ma va sotto per la rete di N’Koulou al 9’ (favorito da un rimpallo di Betancur sul polpaccio di Meitè) che sigla con freddezza. Ospiti in fiducia e ad un passo dal raddoppio al 14’ con l’assist di Belotti per Zaza, che a tu per tu in area con Szczesny, lo grazia non angolando abbastanza il tiro col piatto sinistro, vedendosi la sfera respinta. La reazione di Ronaldo e compagni è scomposta e Sirigu non viene impegnato dagli avanti di casa, che chiedono al 36’ un fallo di mano in area di Ansaldi, Orsato fa proseguire supportato anche dall’ok dalla sala VAR dove c’è  Mazzoleni.  Primo tiro in porta della Juventus al 41’ con Bonucci, palla  colpita di testa che termina fuori. Primo interevento di Sirigu (43’) con la battuta, da circa 25 metri da parte di Dybala, mentre dall’altra parte al 45’ grande coordinazione di Belotti, sfera fuori sopra la traversa.  Squadre all’intervallo, dopo 1’ di recupero concesso dal direttore di gara.

Come nel primo tempo prova a fare la gara l’undici che stasera gioca nel proprio stadio, ma la difesa granata regge senza troppi problemi. Grande gara del giovane Singo, sempre attento e bravo nel far respirare i suoi. Brutta giocata di Kulusevski, che commette fallo su Linetty, guadagnandosi una punizione dal limite al 6’: il mancino di Rodriguez, viene ribattuto in barriera da Betancur. 8’: provvidenziale uscita in presa alta di Szczesny, ad evitare guai in area. Cuadrado (12’) impatta la sfida dello Stadium con un tiro da fuori area con il portiere del Torino che nulla può fare. Orsato, richiamato da Mazzoleni al monitor vede il fuorigioco di posizione di Bonucci e annulla dopo circa 2’ di visione delle immagini.

Pirlo cambia per cercare di raddrizzare la situazione passando al 4-4-2, inserendo prima Ramsey per Kulusevski, quindi Mc Kennie per Rabiot e Alex Sandro per Danilo. Bordata improvvisa di Chiesa sulla palla data in verticale di Dybala (32’) e grande risposta in angolo di Sirigu. Sugli sviluppi perfetto colpo di testa  dello statunitense su assist di Cuadrado e palla in rete. Le due squadre per vincere il derby, che il Toro non fa suo dal 2015 aggiudicandoselo 2-1, hanno a disposizione 12’ più 7 recupero. Al 43’ strepitoso salvataggio di Lyanko sul tiro di Dybala pronto a festeggiare. Cosa che un minuto dopo può fare Bonucci da ottima posizione con una conclusione forte   di testa. Ennesima sconfitta in rimonta per la squadra di Giampaolo. Continua nella stracittadina la serie negativa per i ragazzi del presidente Cairo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News