Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. Due rigori dubbi ma anche sei reti: un Milan-Roma spettacolare finisce 3-3

Emozioni a San Siro tra le due contendenti. Alla fine risultato giusto, I rossoneri resta in vetta ma perdono 2 punti sul Napoli

A San Siro l’ultimo match della quinta giornata della Serie A, ha visto Milan e Roma giocare una bella gara e chiudere la sfida sul 3-3. Rossoneri senza Donnarumma e Huage fuori, perché colpiti da Coronavirus. Il portiere è sostituito dall’ex Fiorentina, Tatarusanu.

LA PARTITA. Neanche 2’ la gara si sblocca con il solito Ibrahimovic che, dopo la doppietta a Bologna e Inter, fa male anche alla squadra di Fonseca, scaricando in rete il pallone anticipando Mirante con la punta sul suggerimento perfetto in verticale di Leao. I capitolini soffrono il gol subito a freddo e faticano a proporsi, anche perché i padroni di casa non abbassano la guardia, anche se al 9’ Kjaer (ex di turno) in area è decisivo su Dzeko, andato via per tanti metri senza problemi.  Brutto errore del portiere rossonero, che sbaglia l’uscita sul cross tagliato per Pellegrini per Dzeko, che al 14’ impatta la gara. Il pareggio regala fiducia agli ospiti che se la giocano a viso aperto, pressando alto e si rifugia in angolo al 29’ sulla botta di Theo Hernandez, imbeccato dal tacco da parte di Calhanoglu. Sugli sviluppi dell’azione, Mirante si oppone a Romagnoli. Palo di Kjaer alla mezz’ora esatta. Dall’atra parte al 31’ intervento di Tatarusanu su Ibanez, poi Kessiè (33’) salva su Mkhitaryan. Gara piacevole  e il portiere avversario del Milan a negare il 2-1 con un grande intervento al 44’ sulla punizione velenosa di Calhanoglu, destinata ad insaccarsi. Squadre mandate alla pausa da Giacomelli di Trieste, senza recupero.

Al rientro su terreno di gioco i milanesi conquistano da subito la metà del campo giallorossa. Al 1’  8 (per l’esatezza dopo 17 secondi) Mancini salva su Leao, al 3’ ecco il nuovo vantaggio con il passaggio di Leao con palla in area di rigore all’altezza degli undici metri trovando Saelemaekers, il quale di prima intenzione non lascia scampo al fin qui ottimo Mirante, con palla che va a morire sul primo palo. Come nel primo tempo la reazione romanista stenta ma, a differenza del pareggio di Dzeko, crea meno ma è pericolosa al 13’ Mkhitaryan che crossa sul secondo palo dove c’è l’appena citato Dzeko: piatto mandando alto sulla traversa.. Un minuto dopo (dall’altra parte) quasi subisce il terzo gol (che sarebbe stato doppietta per il belga Saelemaekers, murato all’ultimo istante. Giacomelli indica il dischetto per fallo di Bennacer su Pedro. Nasca visiona le immagini dal VAR e conferma il rigore Dal dischetto Veretout al 26’ è infallibile e fa 2-2.

Penalty per il Milan (onestamente dubbio come il precedente per giallorossi) concesso per fallo (33’) ritenuto irregolare di Mancini su Calhanoglu, che Ibrahimovic non sbaglia per siglare il 3-2 segnando in diagonale. Non è finita, come giovedì in Europa League con lo Young Boys, Kumbulla (favorito da una svirgolata di Ibra) anticipa Castillejo e realizza il 3-3, a 7’ dalla fine della battaglia calcistica, che vede la capolista sfiorare il 4-3 al 43’ sulla sassata da angolo di Calhanoglu, che trova la respinta di uno strepitoso Mirante. Quattro minuti di recupero per entrambe per provare a vincere. Ma il risultato non cambia più (clamoroso errore di Romagnoli di testa al 51’) in un recupero allungato per l’infortunio alla testa, occorso a Ibanez.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavo è un ottimo attaccante e sta recuperando la condizione, certo , va impiegato diversamente da come fatti nell'ultimo anno, ma è ancora un..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News