Resta in contatto

Approfondimenti

Toh, chi si rivede! Domenica torna il professore

Luca Cigarini, dopo il triennio passato in rossoblù, ha sposato la causa del Crotone. E proprio domenica tornerà da avversario

Arriva il prof!” Dicevamo così a scuola quando la presenza del professore incombeva nell’aula, ed il suo ingresso metteva tutti sull’attenti.

Chissà se domenica gli ex compagni di Luca Cigarini proveranno questa sorta di, seppur effimera, sensazione. Il professore, com’era soprannominato nell’isola, oggi è il direttore d’orchestra del Crotone.

Arrivato tre anni or sono nell’affare che ha portato Nicola Murru alla corte di Ferrero, il Ciga aveva una grande voglia di riscatto, di dimostrare che, nonostante i 31 anni, tutt’altro era tranne che bollito.

Massimo Rastelli prima, e Diego Lopez poi, gli affidano le chiavi della zona nevralgica del campo: è affidabile, preciso, a volte rude, ma le sue geometrie illuminano attaccanti e fasce.

Il 28 gennaio del 2018 arriva pure il primo goal con la sua maglia numero 8. L’avversario? Proprio il Crotone. Una partita dura, intensa, pareggiata per 1-1, con un goal inspiegabilmente annullato nel finale ai padroni di casa da parte di un altro ex, Marco Capuano.

E quando la stagione successiva viene acquistato Filip Bradaric, con l’intento di farne il nuovo leader della regia, il Ciga non si è scomposto, e l’inoppugnabile giudizio del tempo fece capire che le chiavi del centrocampo erano solo sue.

Emblematica la sua conferenza stampa assieme a Leonardo Pavoletti nel tentativo di tacere le voci sul suo presunto alterco con il compagno che determinò il nuovo infortunio dello stesso attaccante.

L’epilogo non è stato dei più felici, il “prolungamento” della stagione scorsa per via dell’emergenza sanitaria, la presunta richiesta di giocare quel periodo senza retribuzione, ed il divorzio finale.

E domenica tornerà da avversario. Chissà se il suo dente sarà avvelenato.

36 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
36 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Lui merita la conferma perché ha le palle rosso blu ❤️💙ha sposato quei colori ama la Sardegna e merita, guardare la primavera"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti