Resta in contatto

Approfondimenti

Di Francesco e quella rinuncia alla nazionale per disputare lo spareggio di Napoli

Il più che probabile ingaggio dell’ex tecnico della Roma, suscita i ricordi attorno alla squadra rossoblù

Per rinunciare alla chiamata della nazionale italiana devi essere o un giocatore altamente blasonato, o deve esserti accaduto qualcosa di estremamente grave.

Non è stato così per Eusebio Di Francesco che nell’estate del 1997 potè “fregiarsi” di cotanto privilegio per disputare lo spareggio del 15 giugno tra il suo Piacenza ed il Cagliari.

Cesare Maldini, allora ct della nazionale, lo chiamò per far parte della comitiva che avrebbe partecipato al Torneo di Francia, una sorta di quadrangolare tra selezioni che l’anno successivo avrebbero disputato il mondiale.

Nonostante potesse trattarsi di un’importante vetrina (a quel torneo partecipò il Brasile di Ronaldo e Ronaldinho), Eusebio Di Francesco disse no. Troppo importante, anzi ben più importante era lo spareggio che il Piacenza, della quale era un leader, doveva giocare contro il Cagliari per la permanenza in serie A.

E mentre l’Italia si classificò ultima al Torneo di Francia, Di Francesco festeggiò invece la salvezza dopo il 3-1 inflitto alla squadra rossoblù.

36 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
36 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti