Resta in contatto

News

Serie A, le altre gare delle 19,30. per la Sampdoria vittoria a Udine per 3-1 che vale oro

La squadra di Ranieri soffre ma porta via dalla Dacia Arena tre punti di importanza vitale. Incrdibili epiloghi in Parma-Bologna 2-2 e Fiorentina-Verona 1-1

Continua il programma giornata numero 32 iniziato ieri con Lazio-Sassuolo 1-2, Brescia-Roma 0-3, JuventusAtalanta e proseguito oggi con Genoa-Spal 2-0. In contemporanea alla gara della Sardegna Arena tra Cagliari e Lecce, in attesa dei posticipi di stasera Napoli-Milan e Inter-Torino, domani, giocate altre tre gare della trentaduesima giornata. Ecco gli esiti:

FIORENTINA-HELLAS VERONA 1-1. Al Franchi prima chance al 7’ è per i veneti, con  Di Carmine che però si vede il tiro  ribattuto in angolo. Col passare dei minuti si fa preferire la compagine di Juric rispetto a quella di Iachini che manovra con troppa lentezza. Il gol di Faraoni (su assist di Amrabat) al 17’ ne è la logica conseguenza e arriva in acrobazia. Nel finale di tempo (46’) Dragowski evita lo 0-2 anticipando Pessina sul lancio di Di Carmine. Molto Hellas e pochissima Fiorentina nella prima frazione di gioco.

Ci mette 23’ della ripresa la squadra viola per effettuare il primo tiro in porta e per poco non pareggia. infatti, dal traversone di Lirola, Silvestri esce a vuoto e Cutrone da pochi passi, e con la porta completamente sguarnita, colpisce di testa ma manda clamorosamente alto. Al 34’ i gialloblù pericolosi, ma Milenkovic ostacola Zaccagni, che non trova il tempo per calciare in rete. Manca il 2-0 Veloso al 39’, due minuti dopo non sfrutta la chance del pareggio, Dalbert. Koumè ad un passo dal pareggio al 50’, Cutrone non realizza un minute dopo. anticipato Amrabat e destro che non lascia scampo a Silvestri.

PARMA-BOLOGNA 2-2. In bilico per qualche ora (causa la positività di un componente dello staff dei ducali) alla fine il derby del Tardini si gioca regolarmente. Super avvio della squadra di Mihajlovic, che sfiora la rete con Barrow al 3’ (Sepe decisivo nel mandare in angolo) e poi segna sugli sviluppi dello stesso, con Danilo che batte il portiere avversario di testa con palla che va a morire sul primo palo. Al 10’ Kucka ci prova dai 20 metri, senza fortuna. Sei minuti dopo raddoppio felsineo firmato Soriano, che lascia sul posto Gagliolo e, sulla conclusione è fortunato per il rimbalzo che tradisce Sepe.   24’: Orsolini attacca Bruno Alves, poi fa partire un destro di punta piena, Sepe è attento e blocca in presa.

Nel secondo tempo con la squadra di casa sbilanciata al 18’ Barrow recupera palla a centrocampo, poi calcia con il destro trovando la risposta di Sepe. Tentativo di Inglese (di nuovo in campo dopo un lungo infortunio) non fortunato al 23’. Dieci minuti dopo il portiere di casa si oppone a Svanberg. Al 36’, dall’altra parte, Skorupski fa lo stesso sul destro potente calciato da Grassi. Nel finale (45’) Palacio sfiora la rete che riapre la sfida, cosa che fa Kurtic, il quale servito (48’) involontariamente da Barrow insacca. Incredibile al 49’:  pareggia Inglese, che aggancia il pallone sull’assist di Gagliolo e beffa Skorupski.

UDINESE-SAMPDORIA 1-3. Dopo una lunga fase di studio, al 14’ Quagliarella imbecca Ramirez, che in tuffo ci prova di testa, ma non fa i conti con la grande risposta di Musso. La sfida della Dacia Arena (scontro diretto salvezza) stenta a decollare. Al 37’ però la sblocca Lasagna, il quale dopo aver fatto suo il duello fatto di fisicità con Yoshida, elude Colley e batte Audero, con un mancino da circa 20 metri. Al 46’ pareggia Quagliarella sul suggerimento di Ekdal, grazie ad un destro di controbalzo, che non lascia scampo al portiere avversario.

Al minuto 8 della ripresa la compagine di Gotti sfiora il 2-1 con Lasagna, che non arriva solo per la strepitosa parata di Audero, con i piedi da distanza ravvicinata. 20’: destro dalla distanza di De Paul, Audero devia in angolo con i pugni. Fiammata della squadra di Ranieri al 37’, con Gabbiadini che prova a sorprendere Musso, bravo nell’alzare in angolo e sventare l’offensiva. Ma il vantaggio dei blucerchiati arriva al 39’ con un gol pazzesco firmato Bonazzoli,  Tre minuti dopo annullato il 2-2 a Nuytinck, per fallo col braccio. AL 49’ il 3-1 siglato da Gabbiadini che, sul passaggio di Yoshida, calcia a giro col mancino da oltre 16 metri e pallone all’incrocio.

22

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) – Nandez in partenza, come sostituirlo?

Ultimo commento: "MA TUI BIVISI INNNOI IN SA TERRA O TEISI SA RESIDENZA IN SA LUA?"

Nandez, in caso di partenza i lettori di CalcioCasteddu punterebbero su un assistman

Ultimo commento: "Nandez un ottimo calciatore duttile, speriamo venga sostituito degnamente, tuttavia anche lui ha avuto in questi due anni delle pecche nei momenti..."

I lettori di CalcioCasteddu hanno scelto: Godin è da tenere a tutti i costi

Ultimo commento: "Godin,Nandez e Naingollan: due su tre devono restare per garantire la salvezza; o almeno sostituiti con giocatori di pari valore, ciò che mi sembra..."

(SONDAGGIO) Godin si allontana, chi per sostituirlo?

Ultimo commento: "il vero Godin si è visto a fine campionato ed in paticolare contro il milan, tirava fuori di tutto anche al posto di cragno"
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "Che dire di Gigi Riva, sei unico al mondo, hai rinunciato a tantissimi soldi per stare in una terra povera che ti hanno voluto bene, io ho avuto un..."

Altro da News