Resta in contatto

Rubriche

Meteore rossoblù – Giambattista Scugugia

La puntata odierna della nostra rubrica è dedicata ad un difensore sardo che con la maglia rossoblù ha avuto pochissima fortuna

Durante l’estate del 1996 Massimo Cellino stravolge completamente, o quasi, la rosa del Cagliari. Arriva il tecnico uruguaiano Gregorio Perez e con lui tanti nuovi calciatori.

Tra i partenti il portiere Valerio Fiori, il protagonista della cavalcata Uefa di due anni prima, che viene ceduto al Cesena in cambio di 2,5 miliardi di lire più il cartellino di Giambattista Scugugia.

Quest’ultimo è sardo, nato ad Olbia, e con la maglia dei romagnoli è stato protagonista di stagioni importanti in cadetteria.

Ha grande forza fisica, ottima spinta sulla fascia e tanta grinta. Ogni qualvolta entra in campo tutto ciò si vede, anzi, quando è necessario, viene pure impiegato come centrale difensivo con risultati apprezzabili.

Purtroppo è la squadra che non riesce a smuoversi dalle acque melmose della zona retrocessione ed il tutto culmina con lo spareggio di Napoli che sentenzia la retrocessione per la banda rossoblù.

Tra i vari giocatori che cedono alle lacrime c’è proprio Scugugia, che sente e tanto quella retrocessione. Nonostante ciò va dai suoi compagni Tovalieri e Muzzi e li incoraggia dicendogli: “Non piangete. Voi meritate di rimanere in serie A!”

La stagione successiva, in serie B, qualcosa si spezza con il tecnico Ventura e, dopo alcune presenze deludenti, Scugugia non vede più il campo.

Lascia Cagliari per approdare al Siena dopo sole 22 presenze con la maglia rossoblù.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
leonardo
leonardo
27 giorni fa

Tra i tanti anonimi e scarsi che purtroppo hann vestito la casacca rossoblu!!!!

massimiliano rossi
massimiliano rossi
27 giorni fa

lo ricordo titolare allo spareggio di Napoli dove io c’ero….e purtroppo la sua presenza si notò….soprattutto a favore di Luiso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Mi.sembra.che.gioco.in.serie.a.anno.spareggio.col.piacenza.e.fecce.un buon fine.campionato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Arrivò dopo la cessione di quel cioccolataro svizzero Ramon Vega. Quando perdemmo lo spareggio a Napoli.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Molte presenze nell’anno della promozione. Un bel ricordo… comunque meglio dì Cacciatore.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Vergognatevi!! Ma cosa volete raccontare..avete sbagliato anche il cognome.. e non si tratta di un errore di stampa, lo avete reiterato anche nella..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Io ricordo che prima dell'incontro con la Massese il Cagliari giocò al Sant'Elia una Partita non ufficiale, un'amichevole col Benfica in cui giocò..."

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche