Resta in contatto

Approfondimenti

Tanti auguri a… Antonio Chimenti, quota 50: un anno e mezzo in rossoblù

L’ex portiere, originario di Bari e attuale preparatore dei portieri della SPAL, festeggia oggi il prestigioso traguardo del mezzo secolo: 43 presenze per lui con la maglia del Cagliari

GAVETTA. Si sa, la carriera di un portiere può essere lunghissima. Lo dimostra il rinnovo, avvenuto ieri, del 42enne Buffon con la Juventus. Una parabola che, nata in sordina e passata attraverso tanta gavetta, può riservare nel finale un meritato premio. Si tratta della carriera di Antonio Chimenti, apprezzato estremo difensore del nostro calcio, che tra una cosa e l’altra ha giocato per 40 anni! L’ingresso nel settore giovanile della Sambenedettese, la trafila fino al debutto nel professionismo. Poi, un autentico giro d’Italia. Tempio, Monza, Salernitana, Roma, Lecce, Juventus.

SARDEGNA. Nel gennaio 2006, dopo tre stagioni e mezzo da riserva proprio di Buffon in bianconero, ritrova spazio a Cagliari. 21 presenze nei primi sei mesi, altre 22 nell’annata successiva dividendo la porta con Fortin. Infine un campionato nell’Udinese e il ritorno alla Juventus, con cui ha concluso nel 2010 l’avventura agonistica. Un lungo viaggio, iniziato da ragazzino a San Benedetto del Tronto e terminato nella società più vincente del calcio italiano: niente male, “Zucchina“. Il soprannome gli venne affibbiato da Francesco Totti all’epoca della militanza in giallorosso, per la caratteristica pelata. Oggi Antonio Chimenti, nipote del celebre bomber di provincia anni ’70-’80 Vito, è nello staff tecnico di Gigi Di Biagio alla SPAL. Buon compleanno, campione!

Chimenti all’epoca della militanza nel Cagliari

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
franckick
franckick
13 giorni fa

Solo una stagione e mezza ma tanto è bastato per guadagnarsi il rispetto di Cagliari e della Sardegna!
Grande portiere e grande professionista!

Naufrago
Naufrago
13 giorni fa

Dopo tanti portieri di epoca Celliniana, spacciati come decenti, all’arrivo di Chimenti si capì subito cosa significava essere un vero portiere.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
13 giorni fa

Chimenti ci ha salvato la stagione quando ha sostituito il bidone Fortin.
Grandissimo Antonio, ancora mi ricordo il suo vaffa rivolto all’allora allenatore della Juve Capello.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti