Resta in contatto

News

Zenga: “Non si può iniziare una partita come abbiamo fatto. Non esiste proprio”

Pur riconoscendo le difficoltà il tecnico del Cagliari non giustifica l’approccio del match perso 2-1 al Bentegodi contro l’Hellas Verona nel recupero

Si può perdere ma giocando e non regalare i primi 20/25’ agli avversari. l’esordio in panchina Zenga non lo ha vissuto come avrebbe voluto. Il ko per 2-1 a Verona contro l’Hellas di Juric, va valutato attentamente.

LE PAROLE DI ZENGA. “Non puoi iniziare una partita e prendere subito un tiro dopo cinquanta secondi. Sui due gol ci sono situazioni che vanno riviste, soprattutto sul secondo, in cui c’è stato un errore del singolo”.Siamo partiti male, abbiamo subito un tiro in porta. Non abbiamo preso le misure giuste e siamo andati sotto. Poi la cosa positiva è che l’abbiamo tenuta viva fino alla fine. Dobbiamo assolutamente Nell’approccio, bisogna essere meno passivi. Abbiamo chiuso male gli spazi, aspettando troppo. C’erano defezioni importanti, ci sono stati errori individuali, ma dopo la squadra si è svegliata. Ma le partite iniziano al primo e finiscono al novantesimo. Il possesso palla deve essere meno lungo, meno orizzontale”.

CIGARINI. “Nel secondo tempo abbiamo cambiato sistema, cercando di creare qualcosa. Ma siamo arrivati troppo statici in difesa. Quando sei in superiorità numerica a volte è meglio aumentare la presenza a centrocampo per avere il dominio lì. Quando stavamo per sostituire Cigarini è stato espulso: essendo già stato ammonito volevamo toglierlo. La prospettiva è chiara: martedì hai già una partita. Il vantaggio e lo svantaggio di giocare sempre è che devi archiviare subito. Avrei voluto un esordio differente, ma va bene lo stesso. Ora testa a martedì. Contro la Spal non dobbiamo regalare nulle e vincere”.

156 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
156 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavoletti se non succedono altri terremoti in casa Cagliari... Ci riporterà in serie a e segnerà 18-20 gol"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News