Resta in contatto

News

Coronavirus: l’appello di Elisabetta Canalis “Aiutiamo gli ospedali sardi, occorre di tutto”

La showgirl sarda, diventata famosa al grande pubblico con Striscia la notizia  ha già raccolto da Los Angeles, dove vive, oltre 263.000 euro

“La Sardegna ha bisogno di noi! Servono i mezzi per aiutare ospedali e pazienti”. Da Los Angeles dove vive, Elisabetta Canalis lancia il suo importante appello, che va ad unirsi a quanto raccolto in pochi giorni: circa 260.000 euro, per l’emergenza Coronavirus in Sardegna.  Un appello che in pochi giorni ha ottenuto ottimi risultati. “Tutti questi soldi che avete e abbiamo donato – ricorda la showgirl sarda, diventata famosa al grande pubblico con Striscia la notizia  – verranno utilizzati per comprare tutto quello di cui gli ospedali sardi hanno bisogno. In Sardegna abbiamo avuto tantissimi contagi da chi ha le seconde case, soprattutto lombardi. La nostra regione non è ricchissima, io ho il racconto diretto di mio fratello che è medico e di una carissima amica che fa l’infermiera. Mancano le mascherine e tante attrezzature… c’è bisogno di tutto… continuate a donare perché c’è tanto, tanto bisogno”.

Come scrive TgCom24.it, Elisabetta Canalis ha lanciato la raccolta fondi con altri sardi come fatto da Melissa SattaGeppy CucciariFilippo Tortu e i giocatori della Dinamo Basket attraverso la Fondazione Banco di Sardegna. In palio per due tra i donatori c’è una videochiamata con uno dei testimonial di questa campagna. “Se davvero volete bene alla Sardegna dimostratelo in questo momento”.

IL VIDEO MESSAGGIO DI ELISABETTA CANALIS

 

26 Commenti

26
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ottavio Spanu
Ospite
Ottavio Spanu

Grazie!!!!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava mandano tutto a milano

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava abbiamo la nostra terra che amiamo nel ❤️❤️❤️❤️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Bravissima ❤

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

SE E VERO GRAZIE DI CUORE

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Bravaaa Elii un bellissimo gesto grazie❤❤❤

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava un bel gesto ♥️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava Elisabetta non hai dimenticato di essere sarda.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Giusto La Sardegna sempre abbandonata

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Se fosse vero ti ringraziamo di cuore

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grazie…♥️♥️♥️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava la nostra terra nel ❤️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava e bella!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

🙏🙏🙏🙏❤️❤️❤️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Bravissima la nostra terra sempre nel ♥️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava e sempre bellissima

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Carvadincii…egua

Granese
Ospite
Granese

Cara signorina Elisabetta, tu fai un grande gesto ad adoperarti ed a racimolare una ragguardevole cifra per donarla ai nostri ospedali, gesto da ammirare, con tanto di capello, ma i nostri ospedali sono anche finanziati dai contributi di tutti i lavoratori che in base al reddito versano una cifra per far fronte alle spese ospedaliere e della sanità tutta. Le cifre in questioni negli anni sono state decurtate dai governi i quali poi hanno fatto delle scelte precise, hanno permesso alla sanità

Granese
Ospite
Granese

privata, di proliferare e poiché si sono interessate delle pratiche più remunerative, anche con minore numero di interventi o prestazioni mediche, hanno drenato buona parte dei finanziamenti pubblici destinati alla sanità. Questo ha reso la sanità pubblica, ospedali e ambulatori estremamente poveri, con personale carente sia medico che infermieristico, con apparecchiature vetuste e carenti, ora quando scopia una pandemia come questa, abbiamo sotto gli occhi di tutti i risultati, ma la massa non

Granese
Ospite
Granese

è a conoscenza del perché o quali sono le cause che ci hanno portato a questo, addirittura l’ultimo governo Berlusconi ha decurtato 25 miliardi alla sanita, ma lui in questi giorni ha donato 10 milioni del suo reddito, un infinità di persone l’anno ringraziato pubblicamente come un benefattore, andrebbe rincorso (metaforicamente) con i forconi. Certo cara signora Elisabetta tu fai bene, ma non si spengono gli incendi dei boschi con i secchielli d’acqua, bisogna assumere vigili del fuoco.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grazie

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Poniddu de busciacca

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grazie perché noi sardi non ci aiuta nessuno🙏🙏🙏

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grazie 🙏🙏🙏❤

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grazie Elisabetta ❤️❤️❤️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Brava la nostra terra ci resta nel cuore

Advertisement

Giampietro Piovani

Ultimo commento: "Accidempoli, bell'articolo. Ma qualche documento da proporre a supporto no? Siamo ridotti all'osso, ma in effetti è già tanto scrivere due battute,..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Che formazione formidabile"

Guglielmo Coppola

Ultimo commento: "Ha la casa a Torre"

Gigi Riva

Ultimo commento: "https://www.google.com/search?q=0pPms02Ce2Pe3CUTsoBHxW9R - Qui le ragazze conoscono i ragazzi e non viceversa"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "http://trim4.me/bt1 – Qui le raagazze conosscono i ragazzi e non viceversa"
Advertisement

I Miti rossoblu


Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News