Resta in contatto

News

Maldini: “Il calcio doveva fermarsi prima. Come ho scoperto e combatto il virus”

La leggenda del Milan è stata intervistata da Il Corriere della Sera, dopo la positività sua e del figlio Daniel

POSITIVO. Paolo Maldini, dirigente del Milan attuale dopo esserne stato una bandiera apprezzata in tutto il mondo, è risultato positivo al Coronavirus così come il figlio Daniel. A Il Corriere della Sera, Maldini racconta come ha scoperto la malattia e le sue condizioni: “Ho avuto dolori particolarmente forti alle articolazioni e ai muscoli, febbre mai oltre i 38,5 gradi. Ora sto abbastanza bene, ho ancora tosse e ho perso sia il gusto che l’olfatto. Mi sono curato esclusivamente con la tachipirina. Dopo il tampone, la scoperta. Sono venuto a conoscenza che un amico, incontrato il 23 febbraio, era risultato positivo: ma non possiamo risalire a chi ha iniziato la catena. Sentivo che non si trattava di un’influenza come le altre“.

CALCIO. “Il calcio doveva fermarsi prima. Anche disputare Liverpool-Atlético Madrid a porte aperte è stata una follia. Non ci si rimette in due giorni da questo virus. Il finale di campionato vedrà la luce, ma non possiamo dire come e quando. Anche le Olimpiadi vanno rinviate. Ci aspetta un periodo durissimo e la politica dovrà rimboccarsi le maniche. A livello sociale, credo che questo evento ci cambierà, rivaluteremo i rapporti umani: ciò che ci sembrava scontato, non lo sarà più”, ha dichiarato Maldini.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Franck
Franck
2 mesi fa

Giusto appunto Maldini avresti dovuto alzare la voce,molto prima😤comunque: buona guarigione…

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News