Resta in contatto

News

Allenatori nel pallone – Gregorio Perez

Pérez

Quest’oggi parliamo del tecnico uruguaiano che succedette a Bruno Giorgi nell’estate del 1996. Poche partite prima dell’esonero, nonostante il grande impegno

Massimo Cellino, dopo la separazione con il tecnico pavese, pensa di ripetere i fasti della gestione Tabarez ingaggiando il suo “secondo” sulla panchina dell’Uruguay.

Gregorio Perez arriva a Cagliari con grandissimo entusiasmo e tanta signorilità. Assieme allo stesso presidente ed al nuovo direttore sportivo Lionello Manfredonia, iniziano a girare l’Europa, o meglio l’Euro 1996 e pescano il portiere Marco Pascolo ed il difensore Ramon Vega, giusto per citarne due.

La squadra sembra buona e parte bene con una vittoria ai danni dell’Atalanta: 2-0 e le reti di Pancaro e Muzzi. La domenica successiva i rossoblù vengono sconfitti dalla Juventus, ma la superiorità dei bianconeri non è assolutamente così netta.

Ma nelle successive quattro partite arriva soltanto un punto in casa del modesto Verona e ben tre sconfitte contro Udinese, Parma e Lazio.

Cellino capisce che il tecnico uruguaiano non si è calato nella realtà italiana e decide di esonerarlo. Commovente l’intervista che lo stesso Perez rilascerà ai microfoni di Videolina il giorno seguente: “Ho fiducia che questa squadra composta da bravi giocatori e uomini andrà avanti”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News