Resta in contatto

News

2-0 all’Inter: la Juventus scavalca nuovamente la Lazio al vertice. Nerazzurri fuori dai giochi scudetto?

Nonostante una gara non brillante la squadra di Sarri vince la sfida in uno Stadium senza tifosi segnando nella ripresa prima con Ramsey e poi con Dybala

Juventus-Inter è sempre un evento: anche a porte chiuse per l’emergenza Coronavirus. La sfida, vinta 2-0 dai bianconeri che scavalcano nuovamente la Lazio al vertice, è stata vissuta dai giocatori in campo e da chi la guarda da casa.  Sarri rivoluziona la sua squadra, Conte lascia ancora fuori Erksen dal 1’. Appena 44 secondi di gara e Vecino crea il primo pericolo verso la porta avversaria. Al 7’ solito movimento di Ronaldo, ma tiro ribattuto in angolo. Sugli sviluppi grande intervento di Handanovic (recuperato dopo l’infortunio subito al mignolo della mano sinistra contro il Cagliari) sul tiro a botta sicura, da parte di De Ligt.  Aumenta il pressing la squadra di casa, che al quarto d’ora si fa vedere in avanti con l’innesco di CR7 per Matuidi, il cui sinistro in diagonale trova ancora l’opposizione dell’estremo difensore nerazzurro, bravo nel respinge lateralmente. Piano piano prende confidenza con la partita la formazione di Conte, che va al tiro con Brozovic al 36’ Szczesny non si fa sorprendere e allontana la minaccia. Squadre a riposo a senza recupero.

BIANCONERI AVANTI. Avvio di ripresa difficile per la Juventus, che va però va in vantaggio al 9’ con Ramsey che piazza il pallone in rete con un destro vincente, complice un errore di De Vrji.  Conte cerca di cambiare le sorti della gara inserendo (14’) Eriksen al posto di un Barella non al meglio. Ma la sua squadra accusa il colpo e subisce al 22’ in contropiede il raddoppio con Dybala che, dopo un fraseggio con Ramsey batte Handanovic con una giocata geniale. Nervosismo sulla panchina dell’Inter, con l’arbitro Guida che manda via dalla panchina al 24’, Padelli. Meno brillanti del solito Martinez e Lukaku, spesso avulsi dal gioco. Partita di fatto chiusa (con Ronaldo che sfiora il 3-0 al 49’ in due occasioni) che riporta la Juventus in testa con un punto di vantaggio sulla Lazio. Inter a -9, anche se con una gara in meno, ma divario che appare importante che la pone fuori dai giochi scudetto.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News