Resta in contatto

Approfondimenti

João Pedro, e sono 16! Suazo nel mirino del brasiliano

L’attaccante del Cagliari, con la doppietta alla Roma, ha raggiunto i migliori risultati realizzativi più recenti dei colleghi con la casacca rossoblù

DOPPIETTA. João Pedro, autore di due reti – la prima di destro, la seconda di testa sulla ribattuta del penalty da lui stesso sbagliato – contro la Roma nel match di ieri sera, ha raggiunto quota 16 nella Serie A 2019-20. Con tale score, ha raggiunto le marcature realizzate nella scorsa annata da Leonardo Pavoletti e da Marco Borriello nel 2016-17: si tratta dei migliori score in anni recenti con la casacca rossoblù.

RE DAVID. Per risalire a un risultato personale migliore, bisogna tornare indietro alla stagione 2005-06 quando “Re David” Suazo realizzò 22 reti: una performance stagionale capace di oscurare il leggendario Gigi Riva, che in A non si era spinto oltre le 21 segnature. Il primato in massima serie dell’honduregno, ieri in tribuna alla Sardegna Arena, potrebbe ora subire l’attacco di JP10

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giambattista Lampis
3 mesi fa

Povero Joao Pedro, sta facendo un qualcosa di eccezionale e tutti i tifosi sono in altre faccende affaccendati, ha fatto un salto di qualità enorme è diventato concreto lucido, è diventato giocatore, usufruisce anche di determinati spazi che gli crea il compagno di reparto, ma lui gli mette a frutto, è più dinamico sia in chiusura che in ripartenza, sta facendo un campionato esemplare, io spero che prosegua anche in futuro, non sarà facile trattenerlo perché arriveranno richieste importanti.

Marcello
Marcello
3 mesi fa

Complimenti a Joao Pedro per il nuovo record di reti. Peccato che la difesa colabrodo rende spesso vani i suoi sforzi.

Ludo
Ludo
3 mesi fa

Un peccato che la sua maturazione coincida con l’involuzione tecnica e manageriale di difesa e Maran. Cmq, Jp ha un momento di crisi sui rigori.

Mortimermouse
Mortimermouse
3 mesi fa

Jp può sfondare i 22 gol, per lui sono obbligati perché è l’unico che ci può tirare fuori dai guai, inoltre può oscurare dei tromboni di attaccanti Brasiliani che non valgono un alluce di Joao.
Facile segnare in una squadra con 18- 20 tiri in porta con formaziono da Champios, diverso segnare con 4- 6 tiri e segnare obbligatoriamente con il 78%. Di realizzazioni

Gianni
Gianni
3 mesi fa

Sono 3 giocatori diversi in tutto..ma simili a una caratteristica comune che è l’umiltà..Riva è stato e sarà l’imperatore indiscusso di forza e gesta atletica..Suazo di una velocitá impressionante arricchita alla costanza del lavoro..per mio parere ha raccolto meno di ció che ha dato nel calcio..ed infine joao..un anno straordinario il finto nove..come mertens del napoli..a ció bisogna dar merito anche a Maran..di collocarlo in una posizione dove esprime al massimo tutto il suo potenziale.

Alberto Antonini
Alberto Antonini
3 mesi fa

Calma coi paragoni, Riva giocava ai tempi delle 16 squadre e i difensori potevano picchiare come fabbri!

Marcus
Marcus
3 mesi fa

All’epoca di Riva i rigori si davano solo solo se ti passavano sopra con la motozappa, oggi se soffiano addosso

Sergio
Sergio
3 mesi fa

Che anno per JP10, e pensare che l’anno scorso lo digerivo a fatica

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti