Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. La Lazio non fa sconti: batte 2-0 il Bologna e si prende la vetta

I biancocelesti approfittano al massimo del rinvio causa Coronavirus di Juventus-Inter conquistando altri 3 punti per il ventunesimo risultato utile di fila

Anche il Bologna si deve arrendere. La Lazio batte 2-0 gli avversari di turno e, in attesa del recupero tra Juventus e Inter, conquista la vetta della classifica, al termine di un gran partita.  Biancocelesti infatti avanti 2-0 dopo 21’ di gioco, grazie alle reti siglate da Luis Alberto al 18’ e Correa tre minuti dopo, con in mezzo la chance 1-1 non sfruttata da Soriano, con grande intervento di Strakosha. Gli uomini di Inzaghi aveva sfiorato il vantaggio con Correa al 2’, una punizione al 5’ di Luis Alberto e al 12’ con lo spagnolo e con Correa ancora al 16’. Al 28’ Barrow prova a riaprire la gara, ma conclusione destinata in rete, ribattuta da Patrick. Sei minuti dopo Schouten calcia a giro, pallone che sorvola la traversa. Al 42’ Orsolini cerca di creare scompiglio, ma non sembra giornata per lui e la sua squadra. L’arbitro Abisso decreta l’intervallo dopo 1’ di recupero.

GARA APERTA. Al 3’ della ripresa super intervento di Strakosha a negare la marcatura a Orsolini.  Denswil (7’) si vede annullare la siglatura per tocco col braccio prima che impatti da pochi passi.  17’: Immobile corre come una furia verso l’area, ma davanti a Skorupski spedisce largo e fallisce il terzo gol della nuova capolista momentanea del campionato. Al 22’, su errore di Radu, Tomyasu sigla, ma ancora una volta annullato da Rocchi al Var, stavolta per irregolarità di Palacio al momento dell’imbeccata per il giapponese. Non molla la squadra di Mihajlovic, che ha ricevuto varie ovazioni da parte dei suoi ex tifosi, che al 29’ si ripropone in avanti con Soriano che serve Palacio, il quale a tu per tu con Strakosha si allunga il pallone e grazia i padrini di casa dal gol. Infine, 48’, Skov Olsen crossa dalla destra: pallone buono per Sansone, che si coordina dall’interno dell’area avversaria ma colpisce sporco. Vince la Lazio, che va in testa.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tifoso e basta
Tifoso e basta
3 mesi fa

Veramente gran bella squadra la Lazio, vince convince e si divertono, sarà stata anche fortunata in qualche partita bisogna ammetterlo, ma 21 risultati utili consecutivi non si ottengono per caso o solo per fortuna, si vede la mano dell’allenatore

Anto 67
Anto 67
3 mesi fa

Personalmente preferisco che lo scudetto lo vinca la Lazio piuttosto che le due strisciate escrementizie di Milano e Torino.

Giambattista Lampis
3 mesi fa

Bella partita di 2 squadre che giocano un calcio veloce e tecnico, primo tempo nettamente dominato dalla Lazio con un Luis Alberto giocatore stratosferico, gol e assist e tanto altro. Nel secondo tempo partita più equilibrata, dove anche il Bologna ha costruito delle belle azioni, ha fatto si 2 gol ma annullati giustamente, nella difesa della Lazio si è intravista l’assenza di Acerbi.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News