Resta in contatto

News

Europa League. Ludogortes battuto 2-1 anche a San Siro. L’Inter raggiunge la Roma agli ottavi

Tutti i gol nel primo tempo. Ospiti avanti con Cauly poi Biraghi e Lukaku ribaltano la sfida casalinga che ha offerto poco spettacolo in uno stadio deserto

In uno stadio San Siro vuoto col silenzio assordante per il divieto di ingresso ai tifosi causa Coronavirus  spezzato solo dalle urla di giocatori e allenatori, l’Inter (che non ha giocato contro la Sampdoria in campionato) chiude la pratica Ludogorets già battuto all’andata 2-0, imponendosi 2-1. Prima chance al 5’, quando Lukaku fallisce il vantaggio calciando in diagonale, ma trovando la respinta del portiere bulgaro. Un minuto dopo manda fuori Sanchez.

QUALIFICAZIONE CERTIFICATA NEL PRIMO TEMPO. Gara comunque a ritmi bassi tra le due squadre, con gli ospiti in rete al 26’ grazie a Cauly che profitta di un errore di Godin per batte Padelli col pallone che tocca prima la traversa e poi si insacca. Alla mezz’ora Check del Var per verificare se fosse da punire col rigore il tocco con la punta di Dyakov, su Moses. Tutto regolare. Il pareggio nerazzurro lo sigla al 32’ Biraghi, che aggancia la sfera da Eriksen dopo un fraseggio e  segna con l’esterno sinistro. Nel giro di un minuto i padroni di casa provano a creare problemi a Iliev, senza però riuscirvi con Barella (che a inizio ripresa lascia il posto a Brozovic) col destro da fuori al 39’ e Ranocchia di testa al 40’. Prima dell’intervallo Lukaku sigla il 2-1 in modo fortunato al 48’ sulla respinta del portiere avversario. Squadre all’intervallo dopo 4’ di recupero.

Nel secondo tempo si registrano la traversa al 7’ di Sanchez, la chance al 10’ non sfruttata da Lukaku e Eriksen e la deviazione in angolo (con tanto di palla scheggiata dal palo di Iliev) sul belga al 14’. Da applausi l’intervento di Padelli al 23 su Swierczok che aveva cercato di superarlo con un destro secco. Sei minuti dopo grande salvataggio di Biraghi ad intercettare Tchibota, che in area di rigore avrebbe trovato la porta spalancata e di conseguenza, pareggiato. L’Inter vince in rimonta e raggiunge agli ottavi la Roma che ha chiuso 1-1la sua gara in casa del Gent.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News