Resta in contatto

News

La Nuova Sardegna – Cigarini: “L’Europa è un sogno”

Il classe 1986 ha parlato della sfida contro la Lazio in programma lunedì alla Sardegna Arena: “Prandelli mi ha ribattezzato prof, ora lo sono per tutti”

Luca Cigarini aveva iniziato la stagione da panchinaro. La posizione arretrata di Radja Nainggolan, infatti, lo aveva relegato ai margini del progetto tecnico di Maran. Adesso, dopo quasi quindici giornate di campionato, il Ciga è il vero professore del Cagliari che sogna l’Europa. Ecco le sue sensazioni ai microfoni de La Nuova Sardegna.

CHIAMATEMI PROF.È una definizione che mi porto dietro da anni. È stato mister Cesare Prandelli a darmela e me la tengo stretta. Fa piacere sapere che un allenatore così importante del calcio italiano ti stima. In questa definizione mi ci ritrovo“.

RICORDO INDELEBILE.La nascita dei miei tre figli, Niccolò, Alessandro e Federico“.

TIFOSI MAGNIFICI.La definizione una terra un popolo una squadra dice tutto. I tifosi sono speciali perchè al di fuori del Cagliari non c’è altro, sono sempre presenti sia quando giochiamo in casa che in trasferta. Si faranno sentire anche perchè il momento lo richiede. Spetta a noi trasmettere entusiasmo facendo una gran partita“.

CIGA SOCIAL.Con i social ci lavoro avendo un’agenzia di marketing. Penso sia un bellissimo mezzo che ti consente di interagire con tifosi e con le persone in generale. Però i social vanno usati in maniera corretta, diventano un’arma a doppio taglio se utilizzati nel modo sbagliata“.

SOTTO CON LA LAZIO.Serve organizzazione, cattiveria e tanto cuore. Dovranno essere queste le nostre prerogative. In sintesi, confermiamo quello che abbiamo dimostrato finora e proseguiamo su questa strada. Queste componenti non devono mai mancare. Partita dopo partita ti rendi conto che ci sono i presupposti per fare qualcosa di speciale. Il nostro dovere è lavorare e lottare per fare in modo che questo possa accadere. Poi dipende da tanti fattori e un po’ anche dalla fortuna. Adesso siamo in alto e ce la giochiamo. Anzi, meglio dire, abbiamo il dovere di provarci. L’Europa? Per ora è un sogno, che prende sempre più vita“.

IL NINJA.A Radja si potrebbe chiedere se è bello esserlo di Cigarini. Scherzo naturalmente. Giocare con Nainggolan è stimolante, quello che è in grado di fare lo sta dimostrando sul campo. Ora che lo fa per noi è ancora più bello“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Imparerà, col tempo. Per ora, una tantum, è stato un risparmio per G. e un modo illusorio di infondere sicurezza nella rosa, cosa non riuscita. Per..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News