Resta in contatto

News

Cds – Carli 2: “Nández-Cagliari trattativa infinita. Che colpo Rog…”

Il direttore sportivo rossoblù racconta gli acquisti di questa estate: “Nainggolan è un superattico, ora è al top”

Il direttore sportivo del Cagliari, Marcello Carli, si è sbizzarrito e ha raccontato i colpi di questa estate in una intervista rilasciata a Il Corriere dello Sport.

MARKO ROG. “Rog non è arrivato per merito di Carli o per demerito di un altro, faccio un esempio. Rog è arrivato perché stavo marcando Ramadani dallo scorso gennaio, il ragazzo voleva andare all’estero, Sarri e il suo vice dell’epoca Calzona me ne avevano parlato benissimo. L’adattamento è stato perfetto, Rog cresce, ma vedrete“.

POI IL NINJA.Nainggolan è il superattico, ha due famiglie: la sua e il Cagliari. Non ci abbiamo pensato un secondo, all’inizio non stava benissimo per un problema al polpaccio. La forza fisica per lui è essenziale per sprigionare la sua indiscutibile tecnica. Ora è al top“.

NANDEZ OPPORTUNITA.Una trattativa infinita, Giulini letteralmente innamorato di lui dal punto di vista calcistico. Mancava sempre un centimetro per arrivare al traguardo, poi si è sbloccato tutto, il ragazzo aveva salutato il Boca“.

OPERAZIONE SIMEONE.Quella è stata una bella volata. Volevamo lui o Defrel con Pavoletti in organico. Poi Leonardo s’è fatto male e siamo andati dritti sul Cholito. La Samp era davanti, ma devo dire che Maran è stato convincente. E la Fiorentina spettacolare perchè avevano chiuso con Ferrero, tuttavia lasciarono a Giovanni l’ultima parola. Ma a queste condizioni, atipiche: se il Cagliari l’avesse spuntata, non avrebbe dovuto scucire un euro in più. Credimi, non capita tutti i giorni. Joe Barone e Pradè sono stati straordinari e in quel momento ho capito che la nuova proprietà della Fiorentina ha gli uomini giusti per un progetto trasparente e vincente“.

IL RIMPIANTO.Uno, soltanto uno. Levan Mchedlidze, scoperto in Georgia quando aveva 16 anni. Per me sarebbe diventato un attaccante fantastico, se non avesse avuto tutti quegli infortuni”.

MARAN.Il mister è talmente bravo, con uno staff invidiabile, che ho soltanto una paura: che me lo portino via. Quindi, profilo basso“.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Manconi Dino
Ospite
Manconi Dino

Abbiamo un un’ottimo gruppo grazie a Giulini che ha tenuto la.spina dorsale della squadra. I nuovi, cari miei, il merito è di MAran che gli ha inseriti perfettamente. Io sapevo con certezza da quasi un anno che Naingolan in persona cercava una scusa per tornare nella sua Cagliari. ♥️♥️♥️♥️

Advertisement

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "E non è il solo pacco in quegli anni, se penso che il Treviso ci aveva proposto un certo Luca Toni e invece Bellotto pretese Beghetto"

Gigi Riva

Ultimo commento: "Un gigante del calcio. Per serietà e coerenza di vita."

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Cera era un grandissimo mediano di spinta,e con questo ruolo ha sempre giocato fino all'infortunio di Tomasini(libero). Scopigno fu costretto per..."

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "a Mexico 70 giocò solo la prima partita contro la Svezia e poi fu relegato in panchina e il suo posto fu preso da Rosato"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "E’ stato certamente un grande giocatore, un riferimento per tutti i suoi compagni ! Un grande professionista fuori e dentro il campo . ..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News