Resta in contatto

News

Maran: “Ringrazio Riva per le belle parole, continuiamo con questa fame”

Alla vigilia della sfida contro i gigliati, il tecnico rossoblù parla alla stampa della settimana appena trascorsa con i suoi ragazzi

Tra Rolando Maran ed il decimo risultato utile consecutivo c’è la Fiorentina. Quali saranno le sue scelte per il lunch match di domani? Scoprilo con noi seguendo il LIVE della conferenza stampa pre gara a partire dalle ore 13.

Queste le parole del tecnico rossoblù:

RIVA. “Prima di iniziare volevo augurare buon compleanno a Gigi Riva e ringraziarlo per le cose che ha detto su di noi. Detto da lui vale doppio. Dobbiamo avere fame e goderci il momento, come ha detto lui. L’entusiasmo ci riempie di orgoglio, sono aspetti che aumentano il nostro senso di responsabilità”.

TREQUARTISTA. “È da qualche settimana che giochiamo col doppio trequartista a prescindere dall’avversario. Non era una mossa in funzione dell’avversario ma della nostra crescita”.

EUFORIA. “Non deve farci indietreggiare, dobbiamo mantenere la stessa fame e un rendimento alto. Questo lo vedo ogni giorno e mi da sicurezza per affrontare le partite”.

OLIVA. “È un ragazzo che da gennaio ha lavorato a testa bassa. Non è un campionato semplice, doveva migliorare. Sono contento di quello che ha fatto”.

FIORENTINA. “È la squadra che ha chiuso più partite senza subire gol e ha uno degli attaccanti che tirano di più in porta. Ha trovato una sua identità. Noi ci siamo guadagnati il rispetto, ma adesso dobbiamo consolidare ciò che abbiamo fatto. Più andiamo avanti più diventa difficile. La Fiorentina ha grande potenziale, pur mancando Ribery ha grande qualità. Dovremo essere bravi a leggere la partita, hanno velocità, con Chiesa e due esterni che spingono molto. Ribery? Peccato non ci sia, è sempre bello avere i campioni in campo”.

IL GIOCO. “Ho parlato già del lavoro fatto in un anno e mezzo. L’importanza del gruppo che si è mantenuto è fondamentale per me. La crescita di un gruppo come questo che si sta facendo notare per il gioco è sicurame te motivo di orgoglio”.

NAINGGOLAN. “È un giocatore che può fare qualsiasi ruolo. Se lo metti davanti alla porta sa determinare, se lo metti più indietro recupera tanti palloni”.

DIVERTIRSI. “Deve essere il carburante, l’entusiasmo che ricaviamo da questo deve essere uno stimolo. L’entusiasmo genera divertimento e attraverso questo si generano i risultati”.

SIMEONE. “In occasione del gol di Oliva abbiamo visto il miglioramento. È un ragazzo con una passione sfrenata e ha grandi margini di miglioramento”.

NANDEZ. “Lui è tranquillo, ho parlato con lui per questioni di campo. Lui e Simeone hanno avuto il piacere di offrire l’asado a tutti. Io in campo non vedo nessun mal di pancia”.

ULTRAS AD ASSEMINELLO. “Ci ha fatto piacere averli oggi a bordocampo. Determinate attestazioni devono darci una spinta, oggi l’abbiamo sentita”.

Dal nostro inviato ad Asseminello, GIACOMO DESSI’

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Per me può vendere.. ma qui in molti hanno memoria corta.. cellino ci porto in B al quinto anno di presidenza.. e dopo 2 stagioni nuovamente in B per..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News