Resta in contatto

Approfondimenti

Sardegna felice in Serie A: il Cagliari festeggia la vittoria di Napoli, Mancosu la sua doppietta con Lecce

Il gol di Castro ha regalato quella gioia che al san Paolo mancava dall’agosto 2007, per il selargino cinque gol in carriera nella massima serie

Una quinta giornata della Serie a 2019/2020 che il Cagliari e Marco Mancosu ricorderanno per sempre. La squadra di Maran per l’impresa del San Paolo, il selargino per la sua doppietta, fondamentale per il successo dei salentini in uno scontro diretto al Mazza, sulla Spal concorrente diretta per la salvezza.

CASTRO. Quando al 42’ della ripresa, sull’ennesima giocata strepitosa di Nandez in questo avvio di campionato, l’argentino impatta di testa e obbliga Meret a raccogliere la sfera dal fondo della rete per lo 0-1, la gioia è ovviamente tanta, anche se alla fine della partita mancavano altri tre minuti più altri cinque di recupero. Ma il Cagliari, nonostante l’assalto finale rabbioso dei partenopei capaci una settimana prima di battere con pieno merito i campioni d’Europa del Liverpool 2-0, ha retto l’urto alla grande, conseguendo la terza vittoria consecutiva, dopo il doppio 3-1 al Tardini sul Parma e quello alla Sardegna Arena, di venerdì scorso sul Genoa. E pensare che gli uomini di Maran, tra le difficoltà degli infortuni di Cragno, Pavoletti prima e  Nainggolan e (ultimo Cigarini) avevano accusato il colpo con una doppia partenza a vuoto in casa con la matricola Brescia e con l’Inter, per poi cambiare in meglio le sorti della stagione.

MANCOSU. Il Cagliari rappresenta calcisticamente un’intera regione, con la Dinamo Sassari nel basket. Ma nella Serie A del calcio, giornata dopo giornata, sta facendo grandi cose anche Marco Mancosu. Il centrocampista classe 1988 di Selargius, con la doppietta di ieri sera al Mazza contro la Spal, ha messo a segno la quinta rete in Serie A, la quarta di questa stagione. Dopo quella storica nel maggio 2007 ad Ascoli con la maglia del Cagliari (dopo una stagione disputata nel campionato Primavera) Mancosu per prendersi altre gioie nella massima serie, ha dovuto attendere ben 12 anni. Protagonista del ritorno in A del Lecce dopo tanti hanno, il centrocampista sardo ha siglato la sua prima rete stagionale nel posticipo della terza giornata, quando ha siglato il 16 settembre scorso, fondamentale per il 2-1 che ha portato i primi tre punti in campionato, ripetendosi prima domenica scorsa insaccando un rigore contro il Napoli. Ieri sera invece la doppia perla. Dopo 11’ realizza il momentaneo 1-0 sulla Spal, poi dopo il pareggio di Di Francesco e il momentaneo 2-1 di Calderoni, segna ancora al 28’ della ripresa, certificando il 3-1 che ha fruttato per gli uomini di Liverani, altri tre punti.

28 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
28 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Cagliaritanovero
Cagliaritanovero
9 mesi fa

Ricordo a tutti, nessuno escluso, che quando il Cagliari è andato in serie B, i Sassaresi sono scesi in piazza a festeggiare, e non erano quattro gatti, e dalle finestre delle loro case si affacciavano inneggiando come per una Vittoria. Andatevi a vedere i filmati, se no vi posto io qualcosa di un amico che studia a Sassari e non credeva a quello che stava vedendo. Così, giusto per chiarire la realtà delle cose, poi se vogliamo raccontarci le favole, allora raccontiamocele pure.

Marcello Murenu
Marcello Murenu
9 mesi fa

Amico mio hai ragione e sono d’accordo e mi ricordo anchio.Pero’noi siamo il capoluogo della Sardegna siamo un esempio per tutti in quel senso.Se su Tattaresu si comporta da villano dobbiamo anche noi essere cosi’,pensando di essere superiori intelletualmente?Spero che capisci cosa intendo…..ciao!

Cagliaritanovero
Cagliaritanovero
9 mesi fa

Appu cumprendiu, ciao fratello rossoblu.

Cagliaritanovero
Cagliaritanovero
9 mesi fa

L’identità non si compra, a me della Dinamo non me ne frega nulla, e badate bene, ho avuto la fortuna di vedere il Brill Cagliari, e venire a giocare a Cagliari per le altre squadre, voleva dire venire in un inferno, altro che Palaserradimigni. Detto questo, sono cagliaritano, amo la mia città, Sardara ha fatto bene ad andare in Piemonte, a Cagliari i piemontesi li abbiamo cacciati.
Dateci una squadra che rappresenti le radici della città, Dinamo Accademy non si poteva sentire a Cagliari.

Emiliano
Emiliano
9 mesi fa

Quando un sardo ottiene in qualsiasi disciplina ottimi risultati mi fa sempre piacere. Se dicessi che me ne può fregare qualcosa della Dinamo sarei falso..primo perchè il basket mi fà cag..e secondo perchè rappresenta Sassari che odia Cagliari e vive una perenne competizione senza senso con noi.Per il resto auto moto bici volley etc..no ne capisco nulla e meno ne voglio capire. Forza Cagliari

Fulmine
Fulmine
9 mesi fa

Tif..cagliari e basta

Cristian
Cristian
9 mesi fa

Io tifo Cagliari, tifo Dinamo, tifo Tortu, tifo Aru..tifo tutte le squadre e gli atleti che rappresentano l’ orgoglio sardo in Italia e nel mondo, nelle vittorie e nelle sconfitte.. squadre e atleti che hanno più difficoltà a emergere di altre realtà della penisola, quindi ancora di più da lodare e sostenere..Forza Sardegna e tutto lo sport sardo.

Sempre rossoblu
Sempre rossoblu
9 mesi fa
Reply to  Cristian

Condivido pienamente Cagliari Dinamo Tortu Aru nn appartengono solo a Cagliari Sassari Nuoro Oristano ma a Tutta la Sardegna. Solo appartenendo all’intera Regione si può competere con Realtà più popolose ed economicamente superiori a NOI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

FORZA CAGLIARI, DOMENICA DEVI VINCERE

GIUSEPPE
GIUSEPPE
9 mesi fa

non dimentichiamoci di barella l orgoglio di tutta la sardegna , e anche grazie a lui che l inter è prima in classifica , e grazie alla sua vendita abbiamo costruito una grande squadra che ci darà tante gioie quest anno , forza barella siamo tutti con tè e ti vogliamo tanto bene, forza magico cagliari , forza grande dinamo ,sentiamoci tutti uniti nella nostra madre sardegna.

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa
Reply to  GIUSEPPE

A me di Barella che vince con l’Inter non può che fregarmene più di tanto. Semmai con la nazionale mi affascina di più il pensiero che faccia la storia con le sue giocate e gol. E se Mancini un giorno convoca Mancosu farò tripli salti mortali.

Pepe Mujica
Pepe Mujica
9 mesi fa

Gioisco per mancosu, sono orgoglioso della dinamo ma il CAGLIARI è un’altra cosa. NANDEZ SINDACO e CASTRO suo vice. FC

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Castro Leader Maximo!!

Pepe Mujica
Pepe Mujica
9 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Chiaramente FIDEL✊✊

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Que Viva!!

Pepe Mujica
Pepe Mujica
9 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Constato con felicità che per quanto decimati ogni tanto ci si trova. Forza cagliari, raggiungeremo l’inter sorpassando a sinistra con i nostri eroici tupamaros⚽⚽

Marcello Murenu
Marcello Murenu
9 mesi fa

La Dinamo Sassari rapresenta per me,un basket, perlomeno di livello Europeo, made in Sardinia.L’anno scorso hanno perso lo scudetto per un soffio.Comunque sia…Oliva ha giocato bene.

Marcello Murenu
Marcello Murenu
9 mesi fa

Come tutto il Cagliari d’altronde.Felicissimi della posizione in classifica.Avanti il prossimo…

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa

Veramente quel soffio erano 30 punti di distacco nel risultato finale. Io tifo la Dinamo ma quella finale l’hanno regalata. Un crollo totale mai visto. Quest’anno invece siam partiti meglio conquistando la prima coppa.? Mi auguro di vedere un altro bel campionato di altissimo livello .

Giampaolo
Giampaolo
9 mesi fa

A me la dinamo sassari non rappresenta proprio niente….

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa
Reply to  Giampaolo

È la solita ipocrisia…
Adesso tutti tifosi ed esperti di basket…

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa
Reply to  Giampaolo

Il basket è un bellissimo sport da seguire, per capirlo, con tutte le regole che ci sono, ci vuole passione x agonismo pazienza e intelligenza. Poi ognuno tifa la squadra che gli rappresenta di più.

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

Non metto in dubbio..
Però quando non arriveranno più i risultati della Dinamo, per la maggior parte della gente andrà nel dimenticatoio…

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Quindi faresti anche tu così col Cagliari? Essere tifosi e appassionati dello sport, basket calcio, ciclismo ecc, non cambia le sue scelte in base ai risultati ma segue anche soffrendo e poi gioendo le avventure degli atleti preferiti.

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

X esempio, io sarò sempre un tifoso di Rossi sin quando non lascerà il motociclismo nonostante i risultati….. Poi so già chi seguire al suo posto.

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

No guarda se tifo tifo a prescindere…a me dà fastidio entrare in un ufficio o al bar, e sentire anche le donne dire “Dinamo qua Dinamo là” e non sanno manco com’è fatta la palla da basket….
Per esempio io non ho mai seguito l’automobilismo..e sento spesso “Leclerc è qui e lì”…..a me che ci sia un Aru che guida una bici poco mi frega se è uno sport che non mi dice nulla…

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa
Reply to  Prima Linea

E questo capita anche in altri contesti…
Esempio, vai ad un concerto per ascoltare il tuo artista preferito e poi ti trovi di fianco gente che non sa una canzone…..
Poi ognuno fa quel che ritiene….
Dico che la gente segue le mode per omologarsi alla massa. Non so se si è capito il mio concetto…

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa
Reply to  Prima Linea

La vita è lunga, io per esempio, ho sempre odiato la musica metal da ragazzino, ora invece è la mia preferita. Peccato che non ti piacciano le gare motoristiche e/o ciclistiche perché a differenza degli sport di squadra qui si tifa il singolo e le scelte son tante. Essere appassionato dello sport vuol dire variare nelle scelte che ti appassionano di più. Ci vuole anche il tempo per farlo ovviamente.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti