Resta in contatto

Approfondimenti

I tanti incroci rossoblù e ducali di Luca Cigarini

Ad un passo dall’addio all’alba della sua terza stagione in rossoblù, il centrocampista domenica incontrerà la squadra dove è sbocciato come giocatore

Il direttore sportivo Faggiano ci aveva provato: per il centrocampo gialloblù il ritorno di Luca Cigarini era una priorità. Invece il Professore, come così soprannominato da Cesare Prandelli ai tempi della primavera di Parma, ha accettato la proposta di rinnovo del presidente rossoblù Tommaso Giulini, seppur conscio della grande concorrenza che avrebbe avuto in questa stagione.

Ma Parma, quella squadra, quella città, rimane comunque scolpita nel suo cuore. La trafila nel settore giovanile gialloblù, all’epoca fucina di giovani interessantissimi, la cura di Davide Ballardini che nel 2004 lo porta con se in C1 nella Sanbenedettese per maturare una bella esperienza.

Ma la società ducale non lo perde certo di vista e dopo solo una stagione, quando Luca ha 19 anni, lo riporta alla base ed il tecnico Claudio Ranieri lo manda in campo ben diciassette volte affidandogli, di fatto, le chiavi del centrocampo gialloblù.

Tre anni più tardi arriva un bel gruzzolo da parte dell’Atalanta che consente al Parma di realizzare una bella plusvalenza. E proprio con la maglia nerazzurra realizza una rete al Sant’Elia contro il Cagliari regalando la vittoria ai suoi.

Dopo un certo peregrinare tra Napoli, Siviglia, ancora Atalanta e Sampdoria, il Professore ha deciso di stabilirsi a Cagliari. Qualche episodio sfortunato, come il grave infortunio in casa del Sassuolo, ma anche tante geometrie e giocate importanti.

Contro l’Inter i suoi primi minuti giocati in stagione e domenica la possibilità di riprendersi il centrocampo rossoblù. Proprio al Tardini dove tutto è cominciato.

 

12 Commenti

12
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Maurizio Masala
Ospite
Maurizio Masala

Cigarini deve giocare interpreta alla perfezione il ruolo di regista….abbiamo perso un giovane come Romagna che fra 2 anni sara’ titolare in nazionale

danilo bg
Ospite
danilo bg

Cigarini ha buonissimi piedi, buonissima visione di gioco, davanti alla difesa da regista basso è fondamentale, con il centrocampo che abbiamo tra Ninja-Nandez-Rog-
Ionita gente che corre senza problemi, il Ciga va a nozze, titolare sempre- Il Ninja
è più utile dietro le punte. Criticare Cigarini solo per l’età è da pazzi.
Giocatore integro e fondamentale per noi, l’anno scorso con lui la squadra ha fatto
gioco e punti-
Sempre FORZA CAGLIARI !!!!!!!!

Enomis
Ospite
Enomis

Condivido appieno!!!Cigarini sempre titolare

lynyrd skynyrd
Ospite
lynyrd skynyrd

Vai Ciga,non conta l’eta’,conta la classe!

danilo bg
Ospite
danilo bg

La penso come te !!!

Loris Zuccarello
Ospite
Loris Zuccarello

e’ Inaccettabile che il CAGLIARI faccia giocare un 33 enne come Regista , tra 2 partite il Cagliari raggiunge il decimo posto lato destro classifica .

Maurizio
Ospite
Maurizio

Ma po itta no ti cittisi….

Zapata62
Ospite
Zapata62

segno zodiacale CUGURRA..Mudu

Prima Linea
Ospite
Prima Linea

Ahahaha! Sesi sempri tui..

Enomis
Ospite
Enomis

Meglio un 33enne in forma nel suo ruolo che un intera squadra fuori ruolo…che ne capisci te!!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Maran mettilo titolare domenica

michele
Ospite
michele

vedrete che maran stavolta troverà la scusante dei vari nazionali impeggnati in settimana.

Advertisement

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "Ė proprio vero una volta fatto il nome campi tutta la vita con l'etichetta che ti hanno attribuito..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "un grande professionista e stimato da tutti grazie dei bei ricordi"

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Non l'ho visto giocare, ma so che è stato un grande. Una conferma in più sul fatto che tutti i componenti del Cagliari scudettato erano ottimi..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Solo una parola.UNICO.ha scelto la parola data anziché i milioni.GIGI UNO DI NOI. IL SARDO DI LEGGIUNO"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "E non è il solo pacco in quegli anni, se penso che il Treviso ci aveva proposto un certo Luca Toni e invece Bellotto pretese Beghetto"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti