Resta in contatto

News

Maran: “Sarà un campionato difficile, ma abbiamo tanta voglia”

Ecco le parole del tecnico rossoblù a margine del primo intenso giorno di lavoro in quel di Aritzo. Diversi i temi toccati

FINALMENTE SI INIZIA. Rolando Maran si concede ai cronisti al termine del primo allenamento stagionale ad Aritzo. Prematuro, ovviamente, fare certi discorsi di carattere tecnico. Gli argomenti però non mancano: “I ragazzi vogliono fare una grande annata. Sono tornati tecnici come Sarri e Conte, dunque sarà un campionato di Serie A tra i più difficili. Il mio gruppo comunque ha voglia di fare bene e di partire all’insegna dell’orgoglio. Già da oggi dobbiamo dimostrare la nostra voglia: il centenario dovrà fare da ulteriore stimolo. Dobbiamo farci trovare pronti per fare sempre del nostro meglio. Siamo cresciuti molto nel corso della stagione, considerando che siamo andati praticamente in qualsiasi campo a giocare la nostra partita. Ci sono state difficoltà, specie con gli infortuni ed in gare dove abbiamo perso la bussola. Ho detto già oggi ai ragazzi che dovremo lavorare sulle pause di tipo caratteriale“.

NODO BARELLA. Il tecnico si sofferma poi su uno dei temi più spinosi, quello riguardante Barella: È una situazione particolare. Devono però occuparsene presidente e direttore sportivo. Nicolò è un valore assoluto per questa maglia, ma il mio compito è quello di concentrarmi sul campo. Dovesse rimanere con noi darebbe sicuramente il 200%. Siamo orgogliosi della sua crescita, così come di quella di altri nazionali italiani e non. Quando sono arrivato a Cagliari, Barella sembrava indisciplinato sotto certi aspetti: invece mi sono reso conto nel tempo della sua grande professionalità”.

MERCATO. Inevitabile parlare del calciomercato: “L’ideale sarebbe avere la rosa completa al più presto, ma è meglio non agire con troppa fretta perché si rischia di commettere degli errori. Mattiello? Gli infortuni lo hanno limitato parecchio. Se dovesse unirsi a noi come ci auguriamo, avremmo a disposizione un giocatore di grande valore, duttile, dall’entusiasmo notevole. Può giocare su entrambe le fasce”. 

CASTRO. Capitolo dedicato a Lucas Castro, un protagonista ritrovato: “Ha dimostrato nel finale dello scorso anno di aver recuperato dall’infortunio. Si è presentato oggi con grande entusiasmo. Nonostante fosse solo il primo giorno di lavoro, lui come tutta la squadra ha messo in campo tanto entusiasmo. Un ottimo segnale”.

I GIOVANI IN ROSA. Parentesi sui giocatori giovani aggregati al ritiro: “Se sono qui è perché pensiamo possano dar qualcosa. Molto spesso un giovane riesce ad esprimere un entusiasmo tale da suscitare la crescita della squadra stessa”.

FARIAS. Il brasiliano Diego Farias non fa parte del gruppo in questo momento: “Sta beneficiando di alcuni giorni di permesso accordati dalla società. Probabilmente ci raggiungerà a Pejo. Per il resto non so cosa accadrà”.

PAUSE. Maran sa che deve lavorare su diversi aspetti emersi nella scorsa stagione: “Siamo tra le squadre che hanno corso maggiormente nello scorso campionato. Quindi le pause attraversate dal gruppo sul campo non sono di natura fisica, ma mentale. Sotto l’aspetto della personalità la squadra a me è piaciuta. Bisogna però sempre lavorare tanto da questo punto di vista”.

Dal nostro inviato Fabio Ornano

 

 

 

41 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Secondo me Giulini pensa a Canzi......Puntualizzo, Giulini, non il sottoscritto....."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News