Resta in contatto

Approfondimenti

Stacanovisti e nullafacenti: ecco i più presenti nel Cagliari 2018/2019

Cragno il più presente, in otto non hanno mai esordito: Maran, nella stagione 2018/2019, si è affidato soprattutto a un ristretto gruppo di titolarissimi.

TURNOVER, SÌ MA NON TROPPO. Il 7 giugno 2018 Rolando Maran sbarcava in Sardegna con in mano un biennale, presentandosi alla stampa nella pancia della Sardegna Arena. Un anno dopo e con una stagione completa alle spalle, possiamo cominciare ad analizzare nel profondo il suo modo di allenare. Nella dialettica turnover sì o no, per esempio, l’ex tecnico del Chievo si posiziona più o meno a metà strada, orientato però di più sulla posizione del “pochi ma buoni”.

STACANOVISTI. Sono infatti solo 13 i rossoblù che nella stagione 2018/2019 hanno collezionato almeno 20 partite, circa la metà delle 41 totali disputate (considerando campionato e Coppa Italia). Il portiere, come spesso capita, il più presente: Cragno ha collezionato 40 presenze su 41, lasciando il posto a Rafael solo in coppa contro il Chievo. Subito dopo ecco Artur Ionita (39 presenze totali, un’assenza in coppa e una in campionato), Niccolò Barella (37 presenze totali), Joao Pedro (36), Leonardo Pavoletti (34), Simone Padoin (32) – con il Talismano ancora a seguire l’esempio di Stakhanov nonostante i 35 anni e il contratto in scadenza, pur entrando spesso dalla panchina.

TITOLARI. Oltre ai sopracitati recordmen di presenze, troviamo Paolo Faragò (29), la coppia di registi che si è alternata durante tutto l’arco della stagione, Filip Bradaric e Luca Cigarini, poi Pisacane, Srna (28), Ceppitelli (26) e Romagna (21), in una difesa in cui – soprattutto tra i centrali – Maran ha spesso giocato proprio sull’alternanza tra le diverse caratteristiche dei difensori sardi. Scendendo ancora la classifica troviamo Diego Farias (19 presenze realizzate fino a gennaio), Alberto Cerri (17 gare, ma pochissime da titolare), Marco Sau e Ragnar Klavan (15), Valter Birsa e Lucas Castro (13), Lykogiannis, Dessena e Pellegrini (12), Deiola (10).

I MENO IMPIEGATI. Ma c’è anche stato chi ha visto più panchina o infermeria che manto erboso, specie quello della Sardegna Arena. È il caso dei nuovi arrivi Cacciatore (7), Thereau (5) e Despodov (4) o dei partenti a gennaio Andreolli e Pajac (4). Rafael è stato impiegato in Coppa Italia, esordi invece per Doratiotto (titolare) e Verde (dalla panchina) entrati a Marassi contro la Samp. Non sono invece mai stati impiegati i vari Leverbe, Aresti, Oliva, mentre Han è volato a Perugia a inizio stagione e Daga, Lella, Ladinetti e Marongiu – provenienti dalla Primavera rossoblù – non hanno ancora avuto l’onore di esordire.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti