Resta in contatto

News

Giulini: “Lavoreremo per un grande campionato nell’anno del Centenario”

Intervenuto al consueto evento del Workshop il presidente del Cagliari ha parlato anche del cinquantesimo anniversario dello scudetto

La stagione appena conclusa con quindicesimo posto finale che ha lasciato del rammarico, l’obiettivo di migliorare con un campionato importante in vista dell’anniversario del cinquantesimo scudetto e soprattutto, il Centenario. Tommaso Giulini ha parlato durante il Workshop annuale al Forte Village, del suo Cagliari.

LE PAROLE DI GIULINI. “La salvezza non è mai scontata. Mantenere la categoria per il Cagliari è sempre difficile. Grande merito va anche a Cellino, che per 17 anni nei totali ventidue, hanno mantenuto la squadra nel massimo campionato, in una regione che ha tante problematiche. Senza la Serie A non si può fare calcio a Cagliari. Certamente sono amareggiato per il quindicesimo. Purtroppo al 95′ Joao Pedro non ha insaccato la palla del 2-2 che ci avrebbe consentito di essere dodicesimi. Abbiamo avuto delle delusioni come la retrocessione dopo il mio primo anno di gestione. Maran è un allenatore che non ha bisogno di presentazioni. Lo aiuteremo a migliorare il suo lavoro con alcuni rinforzi, per essere più competitivi anche in trasferta e non solo in casa nell’arco della stagione. Ottimo rapporto con la stampa sarda, ma a volte come oggi, i titoli come quello de L’Unione Sarda, non mi piacciono”.

Sollecitazione a Maran? Purtroppo il grande assillo di noi presidenti, in particolare quelli che come il sottoscritto si devono salvare ogni stagione, è restare nella categoria. Certo che vorrei vedere partite spettacolari, ma se devo mettere in dubbio sempre la categoria. Allora firmo ogni stagione per il quindicesimo posto. Il Maran che vorrei e quello che ho negli occhi, è quello dell’ottavo posto con il Catania. Per quanto riguarda il Cagliari nel suo complesso, devo fare i complimenti alla Primavera di Canzi per un grande campionato, nonostante i play-off persi per un soffio nella gara contro il Torino. Inoltre l’Under 17 alle fasi finali, è un altro traguardo storico per noi. Il Cagliari è qualcosa di speciale. Non me ne vogliano le altre società, ma noi rappresentiamo una regione intera e non solo la squadra di una città”.

“Da presidente in questi primi cinque anni ho imparato parecchio. La retrocessione è stata devastante. Poi sono ripartito e oggi mi avvalgo di uno staff fondamentale. Abbiamo prospettive importanti. Massimo Morati mi ha insegnato una cosa importante. La squadra di calcio non è dei presidenti che ci mettono i soldi, ma sono i tifosi con il loro amore. Un presidente troppo presente può fare danni. Ci deve essere quando ci deve essere. In questa società ci sono giovani talenti. Molti club non hanno il tempo di aspettare, invece noi con la Primavera stiamo costruendo qualcosa di importante”.

BARELLA. “Appena arrivai al Cagliari chiesi a Matteoli se Nicolò aveva un contratto e mi rispose no. In poco tempo feci firmare il ragazzo. Con lui in squadra, Cragno e Pavoletti abbiamo tre fuoriclasse.  Barella non è mai stato sul mercato. Se uno non lo è significa che non c’è una cifra reale. Adesso però il prezzo verrà fissato. A questo ci penserà ovviamente Carli. Il modello Atalanta in Champions con il quattordicesimo monte ingaggi? A livello di numeri si. Atalanta, Torino e Sampdoria sono i club che vogliamo raggiungere in tempi mi auguro brevi. 

 

107 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
107 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Comincia a cambiare allenatore

Sandro Mameli
2 anni fa

Sono perfettamente d’accordo nel cambio allenatore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Tara cumbenni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Speriamo bene ❤?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Beh,visto l’incredibile 10mo posto di quest’anno…ah no.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Seee…con cerri titolare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ogni volta che parla porta sfiga

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Con maran sicuro, ma mi faccia il piacere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Immagino…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Magari arriveremo al 10 posto ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Per migliorare a questo Cagliari serve: 1 non vendere i pezzi pregiati Cragno, Barella e Pavoletti . 2. Acquistare alcuni giocatori di prospettiva o in cerca di spazio : 1 difensore centrale, 1 terzino destro , un regista e una seconda punta .Anche in prestito ma serve rinforzare la squadra. 3. Cambiare allenatore, Maran onestamente non mi convince. Consigli per gli acquisti: Di Lorenzo e Bennacer dell’Empoli. Verdi dal Napoli (in vista di un rilancio per euro 2020) Ferrari (Sassuolo) per un Cagliari da buona salvezza e magari qualcosa in più così: Cragno Di Lorenzo Ferrari Romagna (Pisacane) Pellegrini (riconferma… Leggi il resto »

Ea
Ea
2 anni fa

Ferrari ha scalato la A insieme a noi con la maglia del Crotone,poi non ha seguito i compagni in B,è passato alla Samp,ora al Sassuolo ha fatto bene,per me è un pó lento e a febbraio ha 28 anni.
Il resto della formazione mi convince,seconda punta a parte..

Francesco
Francesco
2 anni fa

A parte i nomi sui quali si può più o meno essere d’accordo, trovo molto interessante la riflessione di andare a scovare giocatori “in cerca di spazio” o anche di riscatto da una stagione un po così, naturalmente in questo secondo caso le basi tecniche e atletiche non si devono discutere (un po come per Pavoletti, che venne a Cagliari dopo una stagione opaca a Napoli). Non mi convince invece la conferma di Pedro (ma anche di Bradaric): troppo compassati, leziosi e poco dinamici.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Speriamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Si certo….
Come aveva promesso che per il centenario avrebbe inaugurato il nuovo stadio….
Il caro Giulini, pare si sia dimenticato della promessa dello stadio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Finora solo parole al vento e una retrocessione in serie B. I sardi non meritano questo. Una squadra senza capo e ne coda. Vergognaaaaa!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Nn ci credo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Anni Orru’ Cellino…. Francescoli. Fonseca. Moriero. Matteoli. Muzzi. O’Neil….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

questo quando parla dice solo stronzate per tradurre le sue dichiarazioni sarebbe l,uomo delle promesse mai mantenute

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Anni di parole

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Mah… staremo a vedere, ci siamo salvati alla penultima, se si vende anche solo Barella sarà tosta anche salvarsi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Tutti sti commenti, e fatelo voi sto stadio se è così facile no ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

eheheh …… come tutti gli anni , ma non dittelo in giro !!!!!
Facciamo sottoscrivere gli abbonamenti e poi come sempre cerchiamo di salvarci .
È vissero tutti fessi e contenti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

NON HA PORTATO NIENTE MARAN, per il resto da cambiare tanto , se non sarà fatto retrocessione sicura.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Con Maran? Ho seri dubbi !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Dove vogliamo andare con Maran? Io non parlerei prima. E croccarì in su xinisu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Speriamo che sia un buon campionato ci vogliono giocatori e non solo tanta voglia è volontà di giocare ciaùuuuuuuuuùu ?

Claudio
Claudio
2 anni fa

“La squadra di calcio non è dei presidenti che ci mettono i soldi, ma sono i tifosi con il loro amore”.
Parole sante!! Peccato però signor Giulini che Lei continui ad ignorare l’amore che i tifosi hanno per il Cagliari!!
Le sue sono soltanto parole di circostanza!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

La chi siada

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Giulini se vuoi portare il Cagliari in Europa devi andarci prima tu in Europa: Fatti un bel giro dal San Gottardo in su per vedere e imparare come si gestisce una squadra che vuole essere un club. Perché attualmente lei sta gestendo come una squadra di calcio e non come un club. Essere club significa molto altro che lei e tutti gli altri suoi colleghi presidenti in Italia nemmeno vi sognate e nemmeno ancora ci avete capito qualcosa. Non a caso la Premiere League vi fa 1000 a zero sotto tutti i punti di vista.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Dia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Giulini ti conviene tacere anche quest’anno dovevamo fare un campionato tranquillo e stavamo quasi per retrocedere poi con Maran dove vuoi andare ci serve un allenatore che ci sia almeno un gioco quest’anno se non fosse per le prodezze singole di Pavoletti gioco zero . Per me ameno 7 undicesimi di scquadra è da cambiare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Rinnovando a Maran ha già fatto capire cosa ci aspetta per il futuro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Meglio non dirlo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Se veramente si vuole fare un gran campionato che si chiami Donadoni in panchina e si parta dallo zoccolo duro cragno cepitelli pellegrini Castro barella jp10 pavoleti …x la panchina ionita cacciatore Pisacane Romagna ionita despadov tutti glia altri via….servono almeno 5-6 acquisti di qualità e giovani di prospettiva

Ea
Ea
2 anni fa

Ti lascio 2 volte Ionita,e terrei anche Leverbe ma Joao pure adesso fa più cassa che sostanza. E la seconda punta è uno dei ruoli chiave da rinforzare.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Se nn fai una squadra competitiva,faremo il solito campionato di sofferenza salvandoci all’ultima o alla penultima giornata,altro che decimo posto,raggiunti i 40 punti la squadra si e seduta,e nn eravamo ancora salvi…..anche ieri irritanti…..gioco inesistente…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ma basta con le promesse da marinaio!!!!! Piuttosto prendi esempio dall’atalanta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Voglio crederci. Quest’anno Maran non mi è piaciuto, ma mi auguro che dopo il primo anno di “rodaggio” si cominci a vedere una squadra concreta e continua. Tutto si capirà dalla campagna acquisti estiva.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Parla meno…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

….abbiamo lasciato per strada almeno 10 punti, vediamo di insegnare ai giocatori a non toccare la palla con le mani/braccio. Il var di certo non ci aiuta.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Spero non voglia aprire una fabbrica di gassosa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ragazzi il prossimo anno Champions e stadio nuovo…..di cosa vi lamentate???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

X fare un buon campionato ci vogliono giocatori estrosi e di talento basta coi gregari portaborracce ma con ferri da stiro al posto dei piedi…ci vogliono 2 mezz’ali che saltano uomo e creamo superiorita’ tipo fini e lazzari x intenderci ma se continui con farago e ionita ciga e bradaric e jp.giocatori onesti ma che non ti saltano l’uomo e fanno gli appoggi dove vuoi andare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Eya promozione in serie B

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Torneo a “Casa Serena” ???????

Ea
Ea
2 anni fa

LOL

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

STAMMACE ACCORTE, O’ CENTENARIO DI MOLTE SOCIETÀ È STATO INQUIETANTE È FALLIMENTARE, PERTANTO IO CI VADO CALMO, NON ILLUDIAMO NESSUNO, IL CAGLIARI SI DEVE RINFORZARE È MANDARE VIA MOLTI INUTILI. IN PRIMIS DATA ANAGRAFICA, POI I PLURI SUPERVALUTATI…..ETC ETC ETC. GIULI’ NUN SBAGLIA’. IL CAGLIARI È UNA COSA SERIA.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

O Giulini….O Giuliniiiii….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Questa l’abbiamo già sentita …. cambiare il disco please!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ma nell’anno del centenario nn dovevamo disputare la Champions League nel nuovo stadio???qualcosa nn torna…?????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Senza sponsor.. Milionari… Un allenatore non pervenuto…
Calciatori comprati x milioni di euro e non utilizzati..
Mah!!
Meno male che al prossimo anno abbiamo.. Forse il cittadella e il Brescia!!
Retrocessione scampata!!

Ea
Ea
2 anni fa

Se il Cittadadella non si lascia soffiare il Ds si salva.

Shardancast
Shardancast
2 anni fa

Non lo so, dice tutto e il contrario di tutto. Parla di mantenere la categoria, poi di raggiungere risultati importanti; firmerebbe sempre per il 15simo posto, poi vuol raggiungere i numeri della samp. A me piacerebbe che fissasse un obiettivo concreto, tipo: “L’anno prossimo vogliamo puntare all’Europa league per onorare il centenario. Faremo acquisti importanti con in mente quest’obiettivo.” Oppure che sia onesto e lo dica,”il Cagliari più di questo non può fare, accontentatevi della salvezza”

simone
simone
2 anni fa

ma chi parla?? Giulini o Cellino? mi sembra di essere tornato indietro alle stagioni 1998-99,con il discorso della bandiera della serie A sul cornicione di Viale la Playa,le parole sulla cedibilita’ di Muzzi…
che tristezza,e con queste parole dove metterebbe la firma per un quindicesimo posto ogni anno e con la critica al titolo dell’unione….sta veramente facendo 10 passi indietro,rispetto alla sua presentazione nel 2014,e nessuno che gli chiede dello stadio nuovo….

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ancora con Cammarata? Basta! NON ha fatto niente di niente a Cagliari per essere menzionato. Riva merita Molto, ma Molto di più che Cammarata...."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Su Riva è stato detto e scritto di tutto. Giocatore Immenso ed unico. Ma il suo carisma lo si può riassumere col termine usato da..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Classe pura da grande campione, giocate stupende e professionalità indiscussa Uomo dai principi di vecchio stampo Grazie di tutto " PRINCIPE ", era..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News