Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, due giornate alla fine: lotta per l’Europa e la salvezza sempre intriganti

Dall’anticipo di domani alle 15 tra Udinese e Sassuolo, al posticipo di lunedì Lazio-Bologna tante le sfide che possono dire ancora tanto per questo campionato

180’ alla fine della stagione più recupero e Serie A appassionante sempre più, per quanto riguarda i posti da assegnare sia in Champions e Europa League, ma anche il decimo ed ovviamente la lotta salvezza che, dal Cagliari a quota 40 all’Empoli a 35, vede coinvolte ben sei compagini.

GLI ANTICIPI. La trentasettesima giornata si aprirà domani alle 15 con il match della Dacia Arena (e su sky Calcio) tra l’Udinese, che con 37 punti è in una situazione di classifica difficile e la Spal salva, ma in pole position per chiudere il campionato al decimo posto, posizione che regala importanti compensi economici per il club che sarà nell’ultimo posto nella parte sinistra della classifica. Scontro diretto (ma soprattutto partita di fuoco  per il Genoa che alle 18 (Sky Calcio) che riceve il Cagliari. I liguri a 36 punti hanno il fiato sul collo dell’Empoli e sono obbligati a vincere per restare in corsa contro i ragazzi di Maran, che vantano il 2-0 nel match d’andata.

Con un pareggio Pavoletti e compagni invece matematicamente salvi, indipendentemente dalle altre partite. Alle 20.30 (Dazn) si affronteranno al Mapei Stadium il Sassuolo in corsa per il decimo posto e la Roma, I giallorossi, ancora in corsa per Champions o Europa League, arrivano al match dopo una settimana difficile tra l’addio di Ranieri che non sarà in panchina nella prossima stagione e l’addio burrascoso di De Rossi.

LE GARE DI DOMENICA. Si riparte alle 12.30 (Dazn) con Chievo VeronaSampdoria, gara che non ha interessi di classifica. Infatti i veneti di Di Carlo sono già retrocessi in Serie B mentre i liguri di Giampaolo sono al sicuro dalla zona calda ma lontani dal discorso europeo. Due invece le sfide in programma alle 15, entrambi di grande importanza. Al Castellani l’Empoli terz’ultimo attende il Torino attualmente settimo e, per obiettivi diversi, come i toscani cercheranno di tornare a casa con la vittoria. Partita che verrà trasmessa da Sky Calcio.

Dazn irradierà invece ParmaFiorentina. Partita probabilmente la più importante della giornata. I ducali con 38 punti sono in una posizione a rischio come Genoa e Udinese. Stanno meglio in classifica i viola, che però arrivano da una serie di risultati difficili che non fanno uscire da un momento negativo Chiesa e compagni.

I POSTICIPI. Alle 18 a san Siro e su Sky Calcio, il Milan attende il retrocesso Frosinone. Sulla carta i ragazzi di Gattuso hanno i tre punti in tasca, anche se le partite vanno sempre giocate. Dovessero portare a casa la vittoria i rossoneri attenderanno con ansia JuventusAtalanta alle 20.30 su Sky Calcio, partita originariamente prevista alle 15, ma procrastinata nell’orario, per consentire alla squadra di festeggiare l’ottavo scudetto di fila della sua storia. In contemporanea alla gara dello Stadium in campo anche NapoliInter (Sky Sport), I nerazzurri terzi, sono a dieci punti dai partenopei secondi.

Ma più che al secondo posto, la compagine di Spalletti punta a blindare la qualificazione in Champions in particolare sull’Atalanta, che cercherà di riscattare la sconfitta nella finale di Coppa Italia con Lazio, impegnata lunedì (Sky Calcio) nell’ultimo posticipo del turno numero 37 con il Bologna. I biancocelesti, reduci dal trionfo di mercoledì scorso, con la vittoria di sabato scorso a Cagliari, si sono rilanciati. Il posto in Europa League è sicuro, ma una sconfitta o solo un pareggio, non sarebbero cosa gradita a Lotito, Inzaghi e soprattutto  ai tifosi.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti