Resta in contatto

News

Moriero: “Il Cagliari concede molto poco. Pisacane? Lo trasformai io in centrale”

Moriero

Intervistato da L’Unione Sarda, il doppio ex della prossima sfida di campionato ha parlato delle sue aspettative per la gara di sabato

SQUADRA DIFFICILE. Il Cagliari ha messo insieme una serie di partite positive sia sul piano dei risultati che del gioco. Lo sa bene Francesco Moriero, doppio ex che prevede una partita non facile per la Roma: “Mi piace l’atteggiamento dei rossoblù, sempre propositivo, tipico di chi non molla. Il Cagliari è fatto di giocatori importanti che concedono molto poco agli avversari”.

I GIALLOROSSI. Attenzione però alla spinta in chiave Champions: “La Roma per rientrare nelle prime quattro ha bisogno di vincerle tutte. I giallorossi sono in ripresa, ho visto un ottimo primo tempo con l’Inter ma con il Cagliari non sarà facile”.

IL PASSATO. “Se penso a Cagliari ritorno a quei due anni tra il ’92 e il ’94 dove abbiamo raggiunto una qualificazione Uefa incredibile e una semifinale. Ma penso anche ai compagni, agli allenatori e al pubblico del Sant’Elia che è esploso quando col Pescara abbiamo raggiunto il sesto posto all’ultima giornata”. A Roma una pesante eredità: “Ho sempre sognato di diventare come Bruno Conti. Quando arrivai mi diedero il 7, una grande responsabilità. Giocavo ala destra come lui e il paragone mi ha sempre dato grande orgoglio”.

DA ALLENATORE. Appesi gli scarpini al chiodo Moriero ha intrapreso la carriera di allenatore e tra i tanti giocatori che ha plasmato c’è anche Fabio Pisacane: “L’ho allenato nel Lanciano, stagione 2007/2008. Un ragazzo fantastico, veniva dal Genoa come terzino destro, l’ho trasformato in centrale. Fece un’annata stupenda e si è ripetuto negli anni fino alla Serie A”.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Se insiste nel rimanere ,l'l'unica risposta è quella di boicottare lo stadio!."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News