Resta in contatto

News

Maran a Sky: “Impossibile trovare spazi contro una Juve così attenta”

Niente da fare per il Cagliari contro la Juventus: praticamente perfetta la prestazione dei bianconeri. Maran: “Anche se decimata, la Juventus non ci ha lasciato mezza occasione”.

Queste le parole del tecnico del Cagliari, Rolando Maran, nel post partita ai microfoni di Sky Sport: “La Juve arrivando decimata ha messo più cattiveria del solito, è arrivata qui attenta a concedere poco. Abbiamo provato a fare quello che siamo soliti fare ma siamo andati spesso a vuoto e quando attaccavamo erano sempre compatti, diventa difficile trovare spazi contro una Juve così. Non abbiamo mai rischiato, sono passati in vantaggio su calcio piazzato. In casa abbiamo fatto partite più arrembanti ma oggi non ci riuscivamo perché la Juve era compatta ed è arrivata con una grande concentrazione, probabilmente la sconfitta di Genova è servita da lezione. Abbiamo trovato grande difficoltà ma la squadra ha corso tanto, nel primo tempo avevamo avuto un’occasione per parte, se non concedi nulla c’è anche merito della squadra. Abbiamo fatto tanta corsa dietro a loro e con la palla abbiamo sbagliato tanto, questo ha fatto sì che non recuperassimo mai. Contro queste squadre devi saperla gestire. Abbiamo forzato situazioni che non erano da forzare e abbiamo sbagliato qualcosa in più dal punto di vista tecnico. Ci siamo abbassati tropo sul corner, dovevamo avere più fiducia nelle nostre capacità e andare a rompere le scatole a quello che andava saltare, qualcosa abbiamo sbagliato sicuramente, di solito siamo più attenti. Quella situazione l’abbiamo subita in maniera più passiva. Pjanic e Bonucci hanno fatto modo di mandare a vuoto Barella, siamo mancati con le corse degli interni e dei terzini sulla chiusura dei quinti. Sono cose in cui dobbiamo essere bravi, oggi non riuscivamo a uscire con i tempi giusti perché siamo andati un po’ a vuoto”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni
Giovanni
1 anno fa

Spiace vedere in cagliari così dimesso…..sceso in campo jà sconfitto

Federico
Federico
1 anno fa

Se l’obiettivo era quello di pensare alla Spal allora missione compiuta mister Maran. A prescindere dalla difficoltà della partita un allenatore ha sempre l’obbligo di schierare la squadra migliore per vincere. Poi si può perdere, soprattutto contro una delle squadre più forti d’Europa, perché diciamolo anche i giocatori che loro mandano in tribuna sono più forti dei nostri, ma non così indegnamente senza grinta né orgoglio. Detto questo porta a casa la salvezza e poi dimettiti

Roby
Roby
1 anno fa
Reply to  Federico

Perfettamente d accordo con Federico.. indecente fare una simile prestazione, senza voglia ne orgoglio contro le riserve. Mentalità sbagliata di approccio alle partite e capacità di non durare concentrati per piu’di due partite.comunque finiamo l’anno e poi addio Maran e progettiamo con un allenatore che ci diverta e credanella forza degli uomini che ha a disposizione (vedasi atalanta). E comunque rispetto per tutti noi tifosi che ci teniamo,stasera da vergogna imbarazzante

Federico
Federico
1 anno fa
Reply to  Roby

Bravissimo Roby. Felice che qualcuno condivida la mia opinione

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News