Resta in contatto

News

Italia Under 21 bella ma sciupona: avanti 2-0 si fa rimontare dalla Croazia. Romagna in campo negli ultimi 15’

A Frosinone ultimo test prima della fase finale dell’europeo 2019 di giugno che gli azzurrini giocheranno in casa. A segno Bastoni e Locatelli

Nonostante una grande prestazione a meno di tre mesi dalla fase finale dell’europeo Under 21, in programma da metà giugno in Italia e San Marino, la nazionale allenata da Gigi Di Biagio pareggia 2-2 con la Croazia, dopo aver sciupato un doppio vantaggio e fallito tante occasioni per il 3-2. Squadra talentuosa quella croata, pericolosa dopo 8’ di partita con Basic, il quale trova una grande parata di Meret. Risposta azzurrina al 12’ con Cutrone, ma l’arbitro fischia un tocco di mano dell’attaccante del Milan, assolutamente inesistente, mentre al 14’ Di Marco sfiora la rete su punizione, graziando il portiere croato Posavec, ex Palermo, cosa che al 14’ fa Mandragora con un sinistro velenoso.

UNO-DUE MICIDIALE. Il vantaggio, meritato da parte dell’Italia, lo sigla al 22’ Bastoni con un colpo di testa che si insacca da centro area. Non contenti, gli azzurrini raddoppiano al 26’ con la marcatura di Locatelli, grazie ad un destro violentissimo di controbalzo, sul passaggio finalizzato da Cutrone. Il doppio svantaggio crea problemi ai ragazzi di Gračan, che faticano  a proporsi e rischiano di subire la terza rete. Nel secondo tempo ci prova senza fortuna Di Marco al 4’, mentre Parigini al 7’ è sciupone davanti alla porta. Sul rovesciamento opposto secondo grande intervento di Meret, che nega la rete a Kulenivic, che aveva calciato a botta sicura.

ROMAGNA. Al 10’ Grbic dice invece no a Orsolini, ad un passo dal 3-0, con un intervento alla disperata. Gli ospiti riaprono la sfida dello Stirpe al 13’ con Halilović, con una battuta rasoterra da circa 25 metri da posizione centrale che non lascia scampo l’ottimo Meret. Al 24’ la stellina del Brescia Tonali, cerca la conclusione vincente, palla di poco fuori. Gran girata poco dopo (28’) di Parigini che sfiora il 3-1. Come accaduto giovedì a Trieste contro l’Austria, Filippo Romagna entra in campo nella ripresa, prendendo il posto di Bonifazi al 29’.

PAREGGIO CROAZIA. L’Italia ha il demerito di non chiudere la gara e al 23’ subisce il pareggio croato con Kalaica, che fredda Meret. Inutili le proteste per un fallo di mano da parte dell’Italia. Che fallisce tre nitide occasioni per il 3-2, prima incredibilmente con Cutrone al 36’, quindi con Moncini a meno di un metro dalla porta lasciata incustodita da Grbic, al 39’ e infine ancora con Cutrone al 47’, in pieno recupero.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News