Resta in contatto

Approfondimenti

Quagliarella e Cragno, l’azzurro insieme dopo le tensioni via social

Questa settimana si sono ritrovati a condividere l’esperienza in Nazionale i due giocatori che dopo l’ultimo Sampdoria-Cagliari avevano acceso alcune polemiche

LA STRANA COPPIA. Per l’azzurro si è disposti a fare qualsiasi cosa, anche mettere da parte le antipatie. Questa settimana nel ritiro di Coverciano si sono ritrovati insieme Fabio Quagliarella e Alessio Cragno, protagonisti di una polemica via social che ha fatto discutere nel dopo Sampdoria-Cagliari giocato un mese fa.

I FATTI. Tutto nasce dal calcio di rigore che ha deciso la sfida. Al minuto 66 il bomber blucerchiato si presenta dal dischetto dopo che l’arbitro Massimi aveva sanzionato una trattenuta in area di Pellegrini su Gabbiadini. Poco prima della battuta Cragno prova ad innervosire l’attaccante che però non si scompone: tiro e gol del vantaggio. Quagliarella va verso la curva per esultare, ma prima si avvicina al portiere rossoblù per irriderlo.

LA POLEMICA. Una mancanza di rispetto reiterata su Instagram dopo la partita, dove con un post Quagliarella da la sua versione dei fatti attraverso una storiella sarcastica: “C’era una volta un portiere che voleva disturbare un attaccante” è l’incipit del racconto. E allora tifosi di tutta Italia divisi, tra chi da ragione al blucerchiato e chi invece considera il gesto una caduta di stile, specialmente per un signore che appena un mese prima aveva compiuto 36 anni.

View this post on Instagram

Con questo post voglio raccontarvi una storia di campo che oggi non si è vista in tv. “C’era una volta un portiere che voleva disturbare un attaccante che doveva calciare un rigore. Il portiere spostò una prima volta la palla dal dischetto. Poi, non contento, disse all’arbitro che la palla non era nel posto giusto. Si perse un po’ di tempo. Ma l’attaccante tirò ugualmente il calcio di rigore. E, come nelle fiabe a lieto fine, fece gol, urlando tutta la sua gioia, ma senza insultare nessuno, dentro e fuori dal campo”. Avrei preferito non fosse accaduto nulla, né prima né dopo l’episodio, ma mi sembrava doveroso chiarire perché sto leggendo cose non del tutto veritiere. #forzasamp #sampcagliari

A post shared by Fabio Quagliarella (@fabioquagliarella27_official) on

PACE FATTA? Ma in fin dei conti si tratta solo di cose che capitano in campo. Niente di personale tra il portiere e il bomber, ma solo una scaramuccia tra avversari. Capita spesso, ma in Nazionale si lavora insieme, tutti uniti per ricostruire il sogno azzurro sgretolato un anno e mezzo fa.

3 Commenti

3
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Federico
Ospite
Federico

Ma perché gioca ancora a calcio questo qui? Pensavo di trovarlo intento a guardare i cantieri😂😂😂 Quagliarella sei solo un buffone🤫

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Quagliarella in quell occasione non è stato un professionista ….ma un qualunque giocatore di categoria dilettante. Detto questo spero per lui il meglio perché bisogna essere onesti e veramente forte e i 36 anni non si notano

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Mi dispiace per Quagliarella, nell’occasione, penso abbia sbagliato, se avesse avuto l’età di Cragno l’avrei capito. Storia chiusa, mi fa piacere che sia a disposizione di Mancini, ma Cragno pur essendo un ragazzino ha una grande personalità e maturità. Prima o poi avrà la sua occasione anche in Nazionale.

Advertisement

Roberto Boninsegna

Ultimo commento: "Bonimba grandissimo giocatore e bomber, ma non era la spalla ideale di Riva, i due erano due punte che entrambe in qualsiasi parte del campo si..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Ma io dico bohhhh...Tu sei il classico tipo di persona che dice ......aaaa si bella la Sardegna...Si ci sono stato ....È dove sei stato in..."

Darìo Silva

Ultimo commento: "Dario silva-a me personalmente piaceva tanto-veloce-creava spazzi-forte fisicamente- e mi faceva anche divertire-era simpatico fuori e dentro il..."

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Con una squadra così avremmo vinto un altro scudetto o due."

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Bravo anche lui, ma Mboma per me era superiore...per me ripeto......"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti