Resta in contatto

News

Murru e Sau, la domenica speciale dei sardi blucerchiati

Murru e Sau hanno trovato di fronte la squadra della propria terra e tanti compagni di mille battaglie. Una partita che inevitabilmente non è stata normale…

SURREALISMO. Due sardi a Genova. No, non è una barzelletta, ma la reale situazione in casa Samp: Murru e Sau ieri hanno vissuto novanta minuti da avversari contro il Cagliari. Prima volta per l’attaccante, non per il terzino. Ma per entrambi non è stata una partita normale.

LA STORIA. Entrambi sardi doc: uno di Selargius, Murru, e uno di Tonara, Sau. Accomunati entrambi dall’essere cresciuto nel Cagliari e dall’aver vissuto con il Cagliari una fetta importante della propria carriera (2011-2017 il terzino, 2012-2019 l’attaccante). Loro che del Cagliari hanno anche indossato la fascia di capitano non potevano che vivere una domenica speciale, segnata da sentimenti contrastanti. Soprattutto per Sau, il cui addio dai colori rossoblù è distante meno di un mese.

IN CAMPO E FUORI. Un sorriso, ma amaro, alla fine dei novanta minuti, come racconta L’Unione Sarda. In campo Murru ha sfidato l’amico Deiola sulla fascia: i problemi fisici accusati in settimana non lo hanno frenato, se non a dieci minuti dalla fine, quando, sfinito, l’esterno sardo-blucerchiato ha lasciato il campo stremato. Sau invece l’ha vissuta solo dalla panchina: per lui finora solo uno scampolo di gara contro il Frosinone.

AMORE ETERNO. Usciti dal campo, però, Murru e Sau non hanno più visto avversari, ma amici. Lunghi abbracci (Sau soprattutto con Deiola e Barella, altri sardi), due chiacchiere nel tunnel degli spogliatoi e quasi una liberazione: dopo novanta minuti si può tornare a tifare il rossoblù. Quello rimane sempre nel cuore al di là di ogni casacca.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News